IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale 2019, il candidato sindaco Gualberti: “Il sogno? Un grande investimento turistico sulla città” fotogallery

il centrodestra presenta il suo candidato per la riconquista del Comune finalese

Finale Ligure. “Il mio sogno per Finale Ligure nei prossimi anni? Un grande investimento turistico per la città che manca davvero da tempo”. Così il candidato sindaco del centrodestra a Finale Ligure Massimo Gualberti durante la sua presentazione ufficiale avvenuta questa mattina al centro civico “Roberto Fontana” di Varigotti.

presentazione gualberti

Tutti i big provinciali del centrodestra in prima fila a sostegno della candidatura di Gualberti: Angelo Vaccarezza e Santiago Vacca per Forza Italia, il segretario provinciale della Lega Roberto Sasso Del Verme e il segretario comunale Roberto Paolino, Matteo Marcenaro per Liguria Popolare, oltre al sostegno nella coalizione di Fratelli d’Italia.

Quella di Gualberti, in parte, rappresenta una scelta in controtendenza, con tante liste in corsa per le prossime amministrative pronte a staccarsi dai partiti politici e rimarcare il loro civismo: “Non mi piace prendere in giro la gente e gli elettori mascherandomi dietro una lista civica, è stata fatta una scelta precisa: quella di riunire persone con le stesse affinità politiche e culturali, un progetto amministrativo ma anche politico” ha detto lo stesso candidato sindaco. Per lui già un passato nelle amministrazioni comunali di centrodestra e con un mandato alle spalle anche da consigliere di minoranza.

“A Finale Ligure un centrodestra unito, un modello che si è dimostrato vincente con candidati giusti e un programma serio e credibile per i cittadini” è stato lo slogan risuonato dai vertici del centrodestra provinciale, soddisfatti per avere riunito le anime della coalizione.

Tanti i temi affrontati dal candidato sindaco nel corso della presentazione (il programma dettagliato sarà presentato in seguito): “E’ indispensabile rivedere il sistema della raccolta differenziata che sta creando disagi tra i cittadini, ridare decoro e pulizia alla nostra cittadina, basta farsi un giro per rendersi conto della situazione… E poi il verde pubblico che è stato bistrattato in questi ultimi anni di amministrazione comunale: palme ma anche un piano serio e programmato per il nostro patrimonio arboreo”.

Sulle ex aree Piaggio: “Ovviamente il layout progettuale del 2008 è ormai superato ed è indispesabile trovare una soluzione urbanistica ragionevole: penso alla drastica riduzione delle volumetrie che erano state indicate, realizzare parcheggi, con nuovo verde e un nuovo arredo urbano. Siamo pronti a discutere e trovare un percorso condiviso pur di non lasciare la situazione così com’è. Sull’urbanistica e i lavori pubblici ci sarà molto da lavorare” ha aggiunto ancora Gualberti.

Simboli plastica

Quanto ai componenti della lista del centrodestra finalese sicuri del posto Marinella Geremia, Lega, e Nicola Viassolo in quota FI, grande esclusa invece l’attuale presidente del Consiglio comunale Sara Badano, ex Pd ed ex sostenitrice della maggioranza di Ugo Frascherelli, passata al centrodestra nel corso delle ultime elezioni provinciali. In dubbio, ancora, la possibile candidatura del segretario comunale della Lega finalese Roberto Paolino: “La squadra la stiamo ancora costruendo, posso dire che ci saranno tanti giovani e tante donne, tutti uniti dalla volontà di cambiare la nostra cittadina” ha sottolineato il candidato sindaco del centrodestra.

Infine una battura sugli avversari nella sfida elettorale: “Tutte persone in gamba e che stimo, ma noi abbiamo la nostra identità, la nostra unione, avremo candidati di massima competenza e un programma pronto alle esigenze dei finalesi” ha concluso Gualberti.

Ecco uno stralcio della conferenza stampa:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.