IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia e campionato: torna di scena il calcio nel palinsesto sportivo

Più informazioni su

 Con il mese di gennaio che segna contemporaneamente il ritorno del campionato di serie A e quello di serie B, il primo atto della Coppa Italia, ha visto passare il turno a tutte le squadre favorite sulla carta; delle tre gare più insidiose, Torino-Fiorentina, Cagliari-Atalanta e soprattutto Sampdoria-Milan, le squadre più forti, potenzialmente, sono riuscite ad accedere ai quarti di finale. Nessuna sorpresa quindi, segno che l’attenzione verso una competizione, ritenuta negli anni passati erroneamente minore, è tornata ad avere la giusta importanza e il blasone che merita, specialmente alla luce di quanto sta accadendo in campionato, con una Juventus che a livello teorico ha già ipotecato il suo ottavo scudetto consecutivo. Meglio quindi puntare oltre che su un piazzamento utile in Champions o Europa League, anche sulla finale di Coppa Italia, obiettivo che durante la scorsa stagione il Napoli aveva clamorosamente mancato, facendosi battere dall’Atalanta di Gasperini. E’ invece interessante vedere come grazie anche ai favori dell’abbinamento in termini di sorteggio, le due semifinali potrebbero vedere contrapposte la vincente tra Lazio e Inter contro la vincente tra Milan e Napoli, contro la Juve che in semifinale, salvo imprevisti dovrebbe incontrare la Roma di Di Francesco.

Questo significa che l’attenzione per la Coppa Italia è tornata su livelli accettabili, a differenza degli altri Paesi, dove viste le eliminazioni illustri come quella del Liverpool in FA Cup contro il Wolverhampton, dovuta in parte all’ampio turn over, dimostrano che alcuni club blasonati, preferiscano puntare solo sugli obiettivi più importanti di stagione. Discorso che si ripropone anche per quanto concerne quote e scommesse sulla Coppa Italia che tornerà protagonista per i quarti di finale il prossimo 30 gennaio, mentre le semifinali saranno di scena tra fine febbraio e aprile prossimo. L’unica cosa che forse è mancata in questi ottavi di finale di Coppa Italia è stata la rivelazione del torneo, come certamente gli appassionati ricorderanno durante la passata edizione del torneo con il Pordenone che aveva fatto l’outsider fino alla fine, bloccando al Meazza un Inter poco reattiva.

Basti vedere i tabellini per capire che in questi ottavi, tranne forse per la gara della Sardegna Arena, non c’è stata partita durante i novanta minuti di gioco. E’ stato un ritorno al calcio giocato interessante, dopo la pausa invernale che per oltre 20 giorni ha tenuto gli appassionati di calcio a digiuno, almeno in ottica di serie A e del campionato cadetto di B. Il tutto è avvenuto mentre Liga e Premier non si sono fermate, regalando emozioni e spettacolo per i veri amanti del calcio internazionale. La Liga in particolare sta continuando a offrire spettacolo, visto che il Real Madrid è tornato a vincere, ma né Barcellona né l’Atletico di Simeone sembrano disposte a mollare questa intensa battaglia per la testa della classifica. Vedremo se e come il Siviglia saprà tener testa, mantenendo il terzo posto in condominio con i Blancos, che sono tornati a occupare la zona Champions anche in campionato. C’è da vedere se anche la serie A saprà regalare in questo girone di ritorno lo stesso tipo di emozioni, con Lazio, Milan, Roma, Samp e Atalanta, che potenzialmente possono mirare tutte e quattro per l’ultimo piazzamento disponibile in zona Champions. Sulla carta saranno però Lazio, Roma e il Milan ad avere maggiori possibilità di accedere al torneo più prestigioso e importante d’Europa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.