IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calo del turismo, Assoutenti: “Gestione dei servizi non soddisfacente per i clienti”

La ricetta dell'associazione: "Carenze maggiori risiedono nella staticità del sistema che predilige l’aspetto promozionale anziché il confronto tra percezioni e aspettative del consumatore"

Più informazioni su

Savona. “Calo del turismo in provincia di Savona. Dai dati forniti dalla Camera di Commercio apprendiamo con vivo dispiacere che in provincia di Savona si è verificato nel 2018 un calo del 4,30 % del flusso turistico, evidenziato anche come peggior dato rispetto l’andamento regionale”. A dirlo è Gian Luigi Taboga di Assoutenti Savona che commenta gli ultimi numeri relativi ad uno dei settori cruciali per la Riviera offrendo una ricetta per migliorare la situazione.

“Ormai l’andamento negativo è diventato una costante con ripercussioni sull’economia locale, sul lavoro e sulla qualità della vita. Molte attività commerciali ed artigianali in genere non solo rinunciano a fare investimenti ma spesso ‘tirano i remi in barca’ con la chiusura definitiva dell’esercizio. Basta considerare la chiusura di alberghi e pensioni e di negozi al dettaglio di ogni genere. Normalmente le cause sono attribuite a fattori esterni senza affrontare coraggiosamente il fatto che tutto è direttamente legato ad una gestione dei servizi non soddisfacente per il cliente, sia da parte degli operatori privati che dei pubblici amministratori” aggiunge Taboga.

“La rilevanza strategica di soddisfazione del cliente è costantemente aumentata negli ultimi anni sostenuta da una grande evoluzione del mercato che può riassumersi in un aumento della concorrenza, in un miglioramento della qualità dei servizi offerti, una pressante domanda da parte del consumatore/ turista di un’offerta integrale, non più limitata al solo beneficio materiale ma che si amplia nella soddisfazione di aspirazioni legate alla sua sfera psicologica. Nel momento in cui la componente del servizio diventa essenziale occorre che la soddisfazione del cliente divenga uno dei capisaldi necessari per correggere il tiro ed essere competitivi. A nostro avviso , sulla base di segnalazioni e reclami pervenutici, le carenze maggiori risiedono in una staticità del sistema che predilige l’aspetto promozionale( peraltro disordinato) piuttosto che il confronto tra percezioni e aspettative del consumatore/turista” proseguono da Assoutenti.

“Occorre misurare la percezione del consumatore/turista sulla qualità dei servizi offerti, creare l’ambiente adatto all’accoglimento dei suoi bisogni nella sua specificità ed individualità. Assoutenti si prepara per la prossima stagione turistica ad accogliere, ascoltare, assistere e tutelare i consumatori /turisti che lo richiederanno anche in collaborazione con gli operatori del settore e con le Amministrazioni locali che intendono trovare soluzioni adatte ad invertire una tendenza così negativa come quella evidenziata dai più recenti dati statistici” conclude Taboga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.