IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bormida 2019: il sindaco uscente Daniele Galliano tenta il bis

"Cinque anni impegnativi ma di grandi soddisfazioni. E le energie sono ancora tante"

Più informazioni su

Bormida. Ha saputo portare alla ribalta uno dei paesi più piccoli dell’entroterra grazie alla promozione e alla valorizzazione di una perla verde del savonese. Daniele Galliano, sindaco uscente di Bormida, ora pensa al secondo mandato e scende di nuovo in campo per le amministrative 2019.

“Questi cinque anni sono volati, nonostante l’impegno mai venuto meno a favore della realtà che ho avuto l’onore di amministrare dal 2014 – commenta il primo cittadino – appena sono stato eletto ho dovuto subito affrontare i problemi finanziari del Comune. Devo ammettere che non è stato facile riportare l’ente in attivo, ma con caparbietà e oculatezza ci siamo riusciti”.

Tra i risultati più significativi ottenuti, il sindaco sottolinea quello della raccolta differenziata, che negli ultimi anni è passata dal quindici all’ottanta per cento, con una spesa da 1500 euro mensili a 3500 annuali. Ma non è tutto. “L’ammodernamento dell’impianto di illuminazione, con relativo efficientamento energetico, è un altro tassello importante di questo mandato, per non parlare del rinnovo dei mezzi comunali e, non da meno, le politiche attivate contro lo spopolamento del paese”, prosegue Galliano. I progetti da attuare sono ancora molti, “ed è per questo che spero di riuscire a proseguire il mio lavoro con una squadra che vede alcune riconferme e qualche novità significativa, su cui, per ora, non mi esprimo”, conclude il sindaco. Tutto tace, per ora, sulla presenza eventuale di un competitor.

Sempre Galliano, inoltre, sta portando avanti una battaglia in difesa degli enti montani. Proprio in questi giorni, in veste di vice coordinatore piccoli Comuni dell’Anci, si è recato ad Aosta agli Stati generali della montagna, dove si è parlato anche dell’entroterra ligure per un rilancio finalizzato a garantire una valida alternativa alle zone costiere in termini economici e naturalistici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.