IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, 30 panchine dedicate alle donne che hanno lottato contro la violenza

Approvato il bando di concorso per l'anno 2019, tema: "Donne per le Donne contro la violenza"

Borghetto Santo Spirito. Come anticipato a novembre il Comune di Borghetto Santo Spirito ha provveduto ad approvare il bando di concorso di idee “Donne Oltre”, per promuovere la cultura della parità di genere e favorire l’affermazione dei diritti degli uomini e delle donne, contro ogni tipo di odio e di violenza.

Le statistiche attestano tragicamente che la violenza di genere costituisce una vera e propria piaga e rappresenta la prima causa di morte delle donne tra i 16 e 46 anni in Europa. Il progetto intende stimolare un’inversione di rotta ed incentivare una riflessione sulla figura della donna nella nostra società.

Per l’anno 2019 il tema prescelto è “Donne per le Donne contro la violenza”. Si intende pertanto ottenere indicazioni di nomi di donne che sono state direttamente coinvolte in episodi di violenza e anche di donne che, della lotta contro tale violenza, hanno fatto la loro ragione di vita. Chi vorrà sottoporre alla commissione storie di donne che con il proprio impegno, i propri studi e le proprie azioni, hanno saputo essere un esempio ed un modello nel campo in cui hanno operato, potrà farlo attraverso la pagina facebook del Comune o attraverso la mail donneoltre@comune.borghettosantospirito.sv.it entro il prossimo 10 marzo 2019.

Il concorso di idee è rivolto a tutti ed è ammessa la partecipazione di persone fisiche, classi o scuole. Ciascun soggetto potrà presentare un’unica proposta, nella quale dovranno essere indicate le generalità del soggetto proponente, quelle della figura femminile proposta e una brevissima spiegazione (massimo 60 battute) che motivi la scelta.

Alle 30 donne individuate in base alle proposte ricevute e vagliate dalla commissione verranno dedicate altrettante panchine sul lungomare cittadino. Ogni panchina recherà una targa con l’indicazione del progetto e della donna alla quale la stessa verrà dedicata, con la motivazione prescelta. “Accostandosi a quelle panchine e leggendo delle capacità e della volontà delle donne a cui verranno dedicate – spiega l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità, Mariacarla Calcaterra – tutti potranno riflettere sulle storie di chi, con la propria forza, ha volto lo sguardo oltre gli ostacoli e le convenzioni, riuscendo a superarle”.

Il concorso porterà ad individuare in totale, nel periodo 2019/2022, 123 donne, che per meriti e competenze si sono contraddistinte in quattro ambiti (i prossimi anni saranno scienza, cultura e legalità), per dedicare loro le panchine collocate sul lungomare cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.