IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Allerta meteo per neve, in prefettura riunione sulle modalità di circolazione dei camion in autostrada e in Valbormida

Inoltre è stata rimarcata carenza delle aree destinate alla sosta dei mezzi pesanti lungo la A10 e la A6

Savona. Ha avuto come argomenti principali gli interventi messi in atto dalle autorità pubbliche, dalle forze di polizia e dagli enti proprietari e gestori delle strade e autostrade della provincia per garantire la sicurezza stradale e per contenere i disagi al traffico registrati in occasione delle nevicate dei primi due giorni del mese la riunione di debriefing operativo tenutasi questa mattina presso la prefettura di Savona. Alla riunione, presieduta dal prefetto, hanno partecipato i vertici delle forze di polizia e della capitaneria di porto, il presidente della Provincia, i sindaci di Altare, Cairo Montenotte, Carcare, Cosseria, Millesimo, l’assessore alle politiche della sicurezza del Comune di Savona, i rappresentanti dell’Anas, dell’Autorità di Sistema Portuale, delle società concessionarie autostradali e della categoria degli autotrasportatori (Cna-Fita).

L’analisi si è concentrata sul tratto savonese dell’autostrada A6 e sull’adiacente viabilità ordinaria della Val Bormida poiché “sulla restante rete stradale e autostradale della provincia non si sono registrate criticità particolari. Si è constatato che l’attuazione dei dispositivi del Piano Neve ha evitato incidenti di rilievo sull’autostrada e ha consentito di mantenerla aperta al traffico leggero e ai mezzi di soccorso e di emergenza anche nei momenti di maggiore intensità delle nevicate”.

Quanto ai mezzi pesanti, si è preso atto che “nell’occasione, la società concessionaria non ha ritenuto sussistenti le condizioni né per la loro libera circolazione né per il loro navettamento sistematico sull’autostrada, a causa dei numerosi cantieri inamovibili presenti lungo il tracciato, che, riducendo quell’asse viario ad unica corrente veicolare, costituiscono un fattore di potenziale aggravamento del rischio per l’utenza. Per tali ragioni, limitatamente alla giornata del 1 febbraio, i mezzi pesanti sono stati oggetto di navettamento saltuario e ad essi è stato inibito l’accesso alla A6 dai caselli di Millesimo e di Altare, con conseguenti disagi sulla viabilità ordinaria adiacente”.

In merito alle osservazioni avanzate dai sindaci della Valle (e anche dai rappresentanti degli autotrasportatori) circa la gestione della circolazione dei mezzi pesanti in occasione delle nevicate, il prefetto ha assicurato che “il tema sarà oggetto di esame prioritario in apposite riunioni tecniche con la società concessionaria autostradale, in un’ottica di affinamento delle procedure operative del Piano Neve”. Ha precisato tuttavia che “l’impianto complessivo del Piano non sarà intaccato, avendo retto bene alla prova dei fatti. Tali riunioni saranno anche l’occasione per ‘fluidificare’ il circuito informativo tra il Comitato Operativo Viabilità operante presso la Prefettura, i sindaci e gli altri attori dell’emergenza e per aggiornare il Piano Neve al nuovo scenario che si sta delineando con l’apertura della piattaforma Maersk e il prevedibile incremento dei flussi di traffico pesante”.

Nel corso del debriefing, è stata rimarcata carenza delle aree destinate alla sosta dei mezzi pesanti lungo la A10 e la A6, una “carenza che assume connotati di particolare gravità non solo nelle fasi dell’emergenza neve, ma anche nei fine settimana e negli altri giorni di interdizione della circolazione ai mezzi pesanti”.

Infine, è stata evidenziata ai rappresentanti degli autotrasportatori l’utilità di una campagna volta a sensibilizzare gli associati a montare tempestivamente e sistematicamente i dispositivi antineve previsti dalla legge (catene) a tutela dell’incolumità di loro stessi e degli altri utenti stradali e autostradali e, più in generale, per l’elevazione degli standard di sicurezza dei trasporti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.