Nuovo affondo

Albenga, Ciangherotti (Fi): “Giù le mani dal Villino VVX Aprile. La giunta Cangiano vuole affidarlo ad un circolo culturale”

“Nulla contro il circolo, ma affidare la struttura oggi, a poche settimane dalle elezioni, è una scelta sbagliata e poco rispettosa”

Villetta ex Fondazione XXV Aprile Albenga

Albenga. “La giunta Cangiano vuole affidare il Villino XXV Aprile a poche settimane dalle elezioni: scelta sbagliata e poco rispettosa. Giù le mani da quella struttura”.

Parola del consigliere di minoranza Forza Italia Eraldo Ciangherotti, che ha proseguito: “Da alcuni giorni, negli ambienti amministrativi, a Palazzo Civico, sta girando una voce che ci sta preoccupando non poco e, soprattutto, dovrebbe preoccupare le categorie agrituristiche”.

“La giunta Cangiano, che per cinque anni si è minimamente preoccupata nè della messa a norma, nè della destinazione del villino ex XXV Aprile, al fondo di viale Italia, vorrebbe affidare l’immobile ad un circolo culturale che, da alcuni anni organizza eventi e manifestazioni e che, per vari motivi, nelle prossime settimane dovrà lasciare l’attuale sede”.

“Non mettiamo in dubbio l’importanza dell’attività del circolo, crediamo però che affidare ex villino oggi, a poche settimane dalle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale, sia una scelta sbagliata, inopportuna e istituzionalmente poco rispettosa.

Da un anno, infatti, abbiamo resa pubblica la nostra intenzione, in caso di vittoria alle elezioni, di destinare il villino ex XXV Aprile a casa delle eccellenze enogastronomiche del territorio ingauno, un modo per promuovere agricoltura, mondo enologico, ristorazione e turismo, veri capisaldi del nostro sviluppo”.

“Credo sia giusto e corretto che a decidere del villino sia la prossima maggioranza. Se vinceremo noi, come credo, diventerà un centro per promuovere le eccellenze, in caso contrario sarà il centrosinistra a decidere”, ha concluso Ciangherotti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.