IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A scuola di Costituzione: a Ceriale i ragazzi delle medie spiegano la storia a quelli di quinta elementare foto

L'iniziativa ha preso il via dalla mostra itinerante allestita nei locali della Fratelli Cervi

Più informazioni su

Ceriale. La Costituzione insegnata ai piccoli dai compagni più grandi: ecco l’idea di fondo che ha sostenuto l’attività didattica ed educativa messa in atto dagli alunni della scuola media “Fratelli Cervi” di Ceriale e rivolta alle classi quinte delle primarie di “Carbonetto” e “Muragne”.

Questa bella iniziativa ha preso il via dalla mostra itinerante “Dalla Resistenza alla Costituzione”, accolta ed allestita nei locali della scuola secondaria nelle scorse settimane.

La mostra, ideata delle associazioni “Memoria Viva Canelli” e “Azione Cattolica” di Acqui, vuole celebrare i 70 anni della nostra Costituzione, proponendo un cammino che ripercorre i punti salienti della sua nascita a partire dai principi radicati nella Resistenza per chiudersi con una riflessione sul voto alle donne.

“Grazie a questa esposizione – spiegano dalla scuola – gli alunni della secondaria hanno avuto modo di conoscere ed approfondire il percorso storico che ha condotto alla stesura della nostra carta costituzionale e hanno subito accettato di mettersi in gioco proponendosi come guide per i più piccoli. I bambini della primaria hanno visitato la mostra e hanno ascoltato, partecipi e attenti, i loro compagni, ai quali hanno rivolto domande e proposto riflessioni. Al termine dell’esposizione alunni e docenti hanno cantato insieme l’inno nazionale, per suggellare questo importate momento. Infine è stata proposta un’attività laboratoriale durante la quale gli allievi della primaria hanno dato il loro contributo ‘giocando’ con i termini Repubblica, Costituzione e Democrazia e scrivendo, su nastrini tricolore, le parole che a loro avviso meglio riassumevano ciò che avevano visto ed ascoltato”.

“Questa esperienza, inserita nel Progetto Continuità, ha riscosso un grande successo tra i ragazzi e gli insegnanti ed è stata certamente un passo significativo sulla strada che intende guidare le nuove generazioni ad essere cittadini attivi e consapevoli” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.