IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A giudizio per un atto vandalico contro la sede del Pd di Villanova: assolto dall’accusa di aver bruciato bandiera fotogallery

Nei guai era finito un 50enne che doveva rispondere dell'accusa di danneggiamento aggravato

Il 30 marzo del 2016 la sede del Pd di Villanova D’Albenga era stato oggetto di un atto vandalico nel quale una bandiera del partito era stata bruciata. Un episodio per il quale, dopo una serie di accertamenti investigativi, il presunto responsabile, M.S., un cinquantenne di Villanova, era stato indagato a piede libero per danneggiamento aggravato.

L’uomo era stato identificato sulla base dell’analisi di alcuni filmati di video sorveglianza, ma aveva sempre negato di essere l’autore del raid vandalico.

Anche durante il processo M.S., che era difeso dagli avvocati Federico Farina e Gabriele Castiglia, ha respinto le accuse (il suo legale ha anche sottolineato come dalle immagini delle telecamere il volto dell’imputato non fosse identificabile). Tesi che evidentemente sono state accolte anche dal giudice che questa mattina lo ha assolto per non aver commesso il fatto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.