IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - L'Angolo dei Curiosi

Wonderful Wonderful

"L'Angolo dei Curiosi" è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere: ogni giovedì con Daria Croce e Giulia Grenno

Più informazioni su

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica di IVG a cura di Daria Croce e Giulia Grenno per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire.
A Daria e Giulia piacciono il profumo dei libri, il rumore della puntina che tocca il vinile, il buio in sala quando sta per iniziare un film, l’odore delle cartolerie, il ticchettio della macchina da scrivere, i ritratti in bianco e nero, le prospettive diverse, fermarsi col naso all’insù.
Se ti piace almeno una di queste cose, prenditi una pausa insieme a noi.

Curiosi, come state?
Vi siete ripresi dalla notizia della scorsa settimana?

Io ho letto e riletto il post di Daria, da buona amica quale è mi ha riempito di complimenti ma posso assicurarvi che la sua presenza qui mi mancherà.
Spero di essere all’altezza per portare avanti questa rubrica da sola anche se non vi nascondo la speranza che la mia compagna di merende, ogni tanto, torni a farci compagnia.
Voglio ringraziarla per aver creato con me questo “Angolo dei Curiosi” più o meno un anno fa e per avermi permesso di poter trovare uno spazio dove raccontare delle curiosità da scoprire.
Mi piacerebbe, se vi va ovviamente, ricevere vostri suggerimenti su qualcosa che notate, su qualsiasi spunto che possa raccontare una storia. Perchè le storie sono dappertutto. E io non vedo l’ora di scoprirle e di raccontarvele.
Che ne dite?

Io oggi voglio parlarvi di musica, in onore della nostra cara Daria – anche se premetto che io non sono brava a parlarne come lei.
Il 30 gennaio del 1969, 50 anni fa, 3 Savile Row, Londra W1: i Beatles salirono sul tetto della palazzina che ospitava la Apple Corps e scrissero una pagina indelebile della storia della musica.
Ma procediamo con ordine.

John, Paul, Ringo e George avevano pubblicato il White Album e stavano vivendo uno dei momenti più alti della loro carriera artistica.
Purtroppo, il risvolto della medaglia fu che tante piccole crepe che avevano iniziato ad insinuarsi tra i Fab Four si accentuarono. Insomma, in quel momento non andavano proprio d’accordo.
L’idea era di realizzare un concerto destinato a diventare uno spettacolo televisivo, idea molto caldeggiata da McCartney.
Diverse furono le location valutate per l’esibizione: il Parlamento, la National Gallery.
Poi i quattro salirono su quel tetto per una boccata d’aria ed ecco la risposta.

L’attrezzatura sistemata la mattina stessa, il freddo pungente dell’inverno londinese, l’elicottero che non poteva realizzare le riprese. La tensione.
Poi, dopo le prime note, gli imprevisti e le difficoltà fecero spazio a pura magia.
I Beatles ritrovarono la loro complicità nonostante fossero passati quasi tre anni dal loro ultimo concerto, e diventarono leggenda.
Una mattina di gennaio sopra il tetto di una palazzina di Londra dove chi ha avuto la fortuna di assistere a questo momento era semplicemente al posto giusto nel momento giusto.
Pura fortuna. Puro caso.

Insomma, la band si stava sgretolando e, nonostante le difficoltà, nonostante tutto, fecero qualcosa di incredibile.
Probabilmente nessuno di loro aveva la minima voglia di esibirsi, di suonare insieme, di essere lì e altrettanto probabilmente quello è stato uno dei momenti in cui si sono sentiti più vivi e felici.

Io credo che questa storia possa essere un grande monito e un precedente da tenere a mente.
Perchè credo che possa capitare ad ognuno di noi: l’importante è avere sempre anche solo un briciolo di voglia di mettersi in gioco, di accogliere l’inaspettato.
Perché la meraviglia sa nascondersi bene. Ed è spettacolare scoprirla.

Crediti immagine: https://www.rollingstone.com/music/music-features/beatles-last-concert-rooftop-ken-mansfield-interview-783884/

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire, ogni giovedì a cura di Daria Croce e Giulia Grenno: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.