IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Videosorveglianza ad Albenga, Perrone (FI): “L’assessore Boscaglia non conosce neanche i numeri”

Prosegue il botta e risposta tra il gruppo di minoranza di Forza Italia e l'amministrazione comunale circa la rapina alla farmacia San Michele

Albenga. Prosegue il botta e risposta tra il gruppo di minoranza di Forza Italia e l’amministrazione comunale di Albenga a proposito della rapina che questa notte ha interessato la farmacia San Michele.

Dopo l’attacco del capogruppo Eraldo Ciangherotti e la risposta dell’assessore Manlio Boscaglia, è ora la collega forzista Ginetta Perrone a rincarare la dose: “Mentre all’inizio dell’amministrazione Guarnieri, con contributo statale, ben 207 mila euro sono stati spesi per implementare gli impianti di videosorveglianza comunale, l’amministrazione Cangiano-Tomatis in cinque anni ha impegnato soltanto 67.372 euro per posizionare nuove telecamere”.

“Il resto è tutta fantasia del consigliere Boscaglia, che col suo intervento contro il consigliere Ciangherotti dimostra ancora una volta di essere un ‘nullafacente politico’ da sempre negli uffici comunali, un uomo da bar durante tutti questi anni di amministrazione con i suoi compagni piddini. Manlio in 5 anni con Pd non è riuscito a proporre al consiglio comunale un piano della sicurezza adeguato alle tante criticità di Albenga, pur convinto di averne lui solo i titoli per discutere, essendo stato un comandante della municipale mancato”.

“Albenga ha imparato a conoscerlo bene, per l’inconsistenza delle sue idee. Si capisce solo così la strategia silenziosa del vicesindaco Riccardo Tomatis che usa il farfuglio del consigliere Boscaglia per tentare di derubricare al caso fortuito la rapina della scorsa notte alla farmacia comunale San Michele. Qui, a Palazzo Civico, nessuno della squadra del centrosinistra che si ricandida a maggio, vuole sporcarsi le mani assumendosi la responsabilità di una pessima gestione della sicurezza, sulla vicenda hanno dato la parola a Manlio Boscaglia perchè da nonno a maggio si ritirerà, grazie a dio, in buon ordine nella sua campagna per fare il pensionato, dopo aver fatto danni in amministrazione, prima e dopo, alla città di Albenga”, conclude Perrone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.