IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una disattenzione difensiva costa cara all’Albissola: il Novara vince 1 a 0 risultati

Partita molto equilibrata, decisa da un episodio al 17° del primo tempo: Cacia intercetta un passaggio e non perdona

Chiavari. Mercoledì 7 novembre, sul campo del Novara, l’Albissola vinse la sua prima partita in Serie C, dopo due pareggi e sette sconfitte nei primi nove turni di campionato. Una svolta positiva cui hanno fatto seguito altri risultati che, uniti alle penalizzazioni altrui, permettono alla matricola ligure di occupare la quindicesima posizione in classifica, alla pari con la Pistoiese.

Questa sera, sul sintetico di Chiavari, i biancazzurri sono tornati ad affrontare il Novara, che ora si trova al decimo posto della graduatoria. L’esito, questa volta, è stato opposto: i piemontesi si sono vendicati del risultato dell’andata, imponendosi per 1 a 0.

La cronaca. Claudio Bellucci schiera un 4-3-3 con Piccardo; Calcagno, Rossini, Oliana, Oprut; Damonte, Sibilia, Oukhadda; Cisco, Cais, Martignago.

A disposizione ci sono Bambino, Albertoni, Mahrous, Sancinito, Balestrero, Gulli, Raja, Bezziccheri, Durante, Bartulovic, Nossa, Silenzi.

Il Novara allenato da William Viali gioca con un 4-3-2-1 con Di Gregorio; Cinaglia, Tartaglia, Bove, Visconti; Sciaudone, Buzzegoli, Nardi; Eusepi, Schiavi; Cacia.

Le riserve sono Benedettini, Drago, Fonseca, Chiosa, Manconi, Stoppa, Ronaldo, Gonzalez, Migliavacca, Sbraga, Mallamo, Cattaneo.

Arbitra Adalberto Fiero della sezione di Pistoia, coadiuvato da Fernando Caviano (Bologna) e Veronica Martinelli (Seregno).

I locali giocano con la classica tenuta bianca con banda trasversale azzurra sulla maglia; ospiti in maglia azzurra, pantaloncini e calzettoni neri. Circa duecento gli spettatori.

Al 4° il Novara guadagna un angolo dalla sinistra. Buzzegoli calcia in mezzo, Piccardo c’è in presa alta.

Al 10° ospiti pericolosi: Sciaudone scambia due volte con Cinaglia e in piena area va al tiro col destro, sfiorando il palo alla destra di Piccardo.

Il Novara è più propositivo e cerca di farsi spazio sia sulle fasce che per le vie centrali, ma i Ceramisti pressano alto e tengono i rivali a distanza dalla porta.

Al 17° errore di Rossini che da ultimo uomo cerca il passaggio orizzontale per Oliana: Cacia intuisce e intercetta, si invola verso la porta e trafigge Piccardo col piatto destro. Novara in vantaggio.

L’Albissola calcia due angoli in breve tempo, ma non si rende pericolosa. Fallo tattico di Oprut: ammonito.

Gli azzurri controllano la partita mantenendo il possesso e facendo girare palla. L’Albissola non riesce ad agire nemmeno con le ripartenze.

Al 30° Di Gregorio esce in presa alta su un cross di Oprut. Al 32° un’incursione di Damonte in area viene fermata.

Al 37° Calcagno chiude in angolo Visconti; sul tiro dalla bandierina, indirizzato sul primo palo, allontana Cais.

Al 42° un tiro di Nardi dal limite viene respinto dalla difesa. Al 43°, dopo aver calciato un corner, l’Albissola cerca spazi sulla sinistra; Oukhadda crossa e Tartaglia allontana.

Dopo 11″ di recupero si va al riposo con il Novara in vantaggio per 1 a 0.

Il secondo tempo riparte senza cambi. Novaresi pericolosi già al 1°: cross di Visconti, deviazione col tacco di Schiavi, Piccardo è attento e respinge in angolo.

Al 6° palla da Martignago a Calcagno, il cross per Damonte è troppo arretrato. Il Novara fa il gioco ma l’Albissola dimostra di poter pungere.

All’8° ripartenza dei locali con lancio di Damonte per Cais, il quale cerca di servire Martignago: Cinaglia chiude e salva gli ospiti.

Al 10° uscita con perfetta scelta di tempo di Piccardo per anticipare Cacia su lancio di Sciaudone.

Al 12° Oprut crossa dalla sinistra, sul secondo palo Damonte mette in mezzo dove Cais in acrobazia chiama Di Gregorio alla deviazione in angolo.

Tiro dalla bandierina, poi un nuovo angolo per l’Albissola e infine il Novara sventa. La partita è molto equilibrata.

Al 17° il primo cambio, tra gli azzurri: dentro Gonzalez per Eusepi.

Al 18° Cacia serve Schiavi che si libera di Oprut e cerca il pallonetto sul secondo palo: a lato.

Sia una manovrata azione corale del Novara sia un cross dalla sinistra di Cais non vanno a buon fine: punteggio fermo sullo 0 a 1.

Al 23° Silenzi prende il posto di Cisco, autore di un buon esordio in maglia biancazzurra.

Al 27° Calcagno si rifugia in angolo su un cross a campanile di Cacia. Sugli sviluppi il tiro di Gonzalez è svirgolato. Gli ospiti protestano per l’atterramento di Bove ma l’arbitro lascia correre.

Al 29° destro da posizione centrale di Buzzegoli: respinge Oliana.

Al 30° punizione messa in area da Rossini, testa di Damonte per Cais che in velocità si avventa sul pallone: Di Gregorio gli chiude lo specchio della porta e l’attaccante calcia alto.

Al 31° entra Ronaldo per Buzzegoli.

Al 33° la difesa albissolese rinvia corto, Schiavi riceve e tocca sulla sinistra per Sciaudone che ha spazio per il tiro: alto di poco.

Al 34° Damonte atterra Gonzalez: ammonito. Al 36° cartellino giallo per Martignago.

Al 38° punizione dalla sinistra: Oprut la calcia lunga.

Al 39° Bellucci manda in campo Raja e Balestrero al posto di Oukhadda e Sibilla. Al 42 destro rasoterra di Sciaudone: a lato.

Al 43° un cambio per parte: Bezziccheri per Calcagno e Sbraga per Cinaglia. Albissola più offensiva; Novara con la difesa a cinque.

Al 45° cross di Oprut dalla sinistra, Bove mette in angolo anticipando Silenzi. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero.

Cartellino giallo per Bezziccheri; il Novara rifiata. I Ceramisti provano l’ultimo assalto ma la retroguardia novarese non concede nulla.

L’Albissola viene sconfitta per 1 a 0. Resta il rammarico per aver perso una partita equilibrata a causa di una disattenzione difensiva, ma con la consolazione di aver tenuto testa ad una squadra di altissimo livello, che vale una posizione migliore di quella che occupa attualmente.

L’Albissola tornerà in campo giovedì 24 gennaio alle ore 18,30, ancora a Chiavari, contro il Pontedera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.