IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sebastiano Gravina ancora in azzurro: inizia la corsa a Euro2019

Il pietrese Sebastiano Gravina nel giro della nazionale: in azzurro affronterà i match di qualificazione per i campionati europei di Roma 2019

Pietra Ligure. Ancora grandi soddisfazioni per Sebastiano Gravina, giovane non vedente di Pietra Ligure ormai convocato fisso della nazionale azzurra di calcio. Per lui una convocazione anche in vista dei prossimi impegni azzurri, per la qualificazione ai campionati europei.

Dopo lo stop delle feste, il campionato di calcio per non vedenti è pronto per tornare sul campo e con esso anche gli impegni con la nazionale. In vista degli Europei 2019, che si disputeranno a settembre a Roma, la nazionale azzurra si prepara ad affrontare una dura ed intensa preparazione, per poter arrivare pronti alla manifestazione.

“Quello di quest’anno è un campionato particolare, perché sappiamo che giocare al meglio significa giocarsi la convocazione in nazionale per gli europei – spiega Gravina – Bisogna sempre giocare al top, ma quando ci si gioca una maglia così prestigiosa come quella azzurra, mentalmente ti cambia. Vestire la maglia azzurra è una sensazione molto particolare, un’emozione che non è semplice da spiegare e poter vestire la maglia della tua nazione è sicuramente una grande responsabilità, ma anche un grande orgoglio, che ti porta a fare sempre meglio per non perdere le occasioni”.

Sappiamo che ci aspetta una dura e lunga preparazione: viaggeremo spesso per l’Europa per partecipare ad amichevoli e tornei, ma siamo consapevoli che per ottenere dei risultati bisogna sacrificarsi, impegnarsi e accettare le fatiche. Agli Europei sappiamo che affronteremo grandi nazionali e, se si vuole fare bella figura, bisogna essere disposti a prepararsi e farsi trovare pronti alla chiamata del mister. Sono felice di far parte dei piani del mister almeno per il momento, ma so che tutto dipende da me. Spero di continuare a fare bene, di migliorarmi e di continuare a suscitare interesse in me da parte del CT e di tutto lo staff dell’Italia”.

“Siamo sicuramente un bel gruppo, abbiamo le carte in tavola per poter svolgere un grande Europeo, ma sappiamo che ognuno di noi dovrà dare il 101%. Io ce la sto mettendo tutta, sono seguito da un grande centro come il Sangiovanni e da diversi sponsor che mi supportano dei quali ne sono orgoglioso”.

I prossimi appuntamenti già pressano: “Ora testa alla Roma, che affronteremo in casa il 20 gennaio, e poi alla nazionale per il raduno del 25/27 gennaio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.