IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Schianto sull’Aurelia a Pietra Ligure, migliorano le condizioni dei due giovani feriti fotogallery video

Timidi ma confortanti segnali di ripresa per Christian e Mattia, ricoverati nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Corona

Più informazioni su

Pietra Ligure. Restano ancora gravi, ma finalmente in miglioramento, le condizioni dei due ragazzi rimasti feriti nel tremendo schianto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato sulla via Aurelia a Pietra Ligure, nel quale ha perso la vita il giovane Alessandro Chiesa.

I due amici del 21enne deceduto, Mattia Pizzorno, classe 1998, e Christian Ferrante, di 22 anni, sono ancora ricoverati nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure a seguito dei gravi traumi riportati nel drammatico incidente. Secondo quanto riferito dallo staff medico del nosocomio pietrese i due ragazzi sono in lieve miglioramento rispetto a ieri: entrambi sono usciti dal coma farmacologico, e soprattutto Ferrante ha dato segnali confortanti di ripresa. In ogni caso per entrambi la prognosi resta ancora riservata: i due rimangono sotto stretta osservazione medica, in attesa di capire l’evoluzione del quadro clinico nelle prossime ore.

Attorno ai due ragazzi si sono stretti tutti i parenti e gli amici dei due giovani, ancora sconvolti per la morte di Alessandro Chiesa. Proprio Alessandro stava guidando la Subaru che si è andata a schiantare contro il palo, tagliando in due la vettura che viaggiava a forte velocità: il 21enne, residente a Magliolo, è rimasto incastrato tra le lamiere ed è morto sul colpo. Gli altri due, Mattia Pizzorno che sedeva sul lato passeggero, e Christian Ferrante, che sedeva sul sedile posteriore, sono stati estratti dall’abitacolo accartocciato e sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

Sul fronte dell’indagine aperta sul fatale incidente stradale si lavora ancora alla ricostruzione esatta del pauroso schianto, nel quale è rimasta coinvolta anche una Ford Fiesta che stava svoltando in corso Italia verso il benzinaio. Al vaglio di polizia stradale e carabinieri testimonianze e alcune videocamere della zona. Per martedì sarà eseguita l’autopsia sul corpo di Alessandro Chiesa, mentre altri riscontri sono attesi dai rilievi sulle due auto poste sotto sequestro per l’inchiesta giudiziaria.

fiori messaggi Alessandro Chiesa

E sul luogo della tragedia, intanto, ecco apparire i primi mazzi di fiori e un lumicino in ricordo del giovane Alessandro, accompagnati da alcuni biglietti lasciati dagli amici del giovane 21enne: “Ciao Ale…”, “Il tuo essere sempre sorridente mancherà a tutti noi…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.