IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Osservatorio sull’incidentalità stradale: “L’eccesso di velocità è la causa primaria degli incidenti”

“Necessario monitorare assiduamente i tratti stradali maggiormente critici”

Savona. È andata in scena questa mattina (10 gennaio 2019) una riunione dell’Osservatorio sull’incidentalità stradale in Provincia, presieduta dal prefetto, cui hanno partecipato i vertici delle Forze dell’Ordine e i rappresentanti di Anas, Provincia, Autostrada dei fiori, Inail, Autorità scolastica provinciale e dei Comuni di Savona, Alassio, Albenga, Pietra Ligure e Finale Ligure.

La finalità dell’incontro odierno è stata quella di “analizzare i preoccupanti dati relativi all’incidentalità stradale ed al tasso di mortalità stradale in Provincia nel biennio 2016 – 2017”.

Nell’occasione, il prefetto ha sensibilizzato gli enti proprietari delle strade circa “la necessità di monitorare assiduamente i tratti stradali maggiormente critici e di far leva, ai fini della riduzione del fenomeno, su tutti gli strumenti di prevenzione e contrasto previsti dalla normativa vigente. Tra questi anche i dispositivi di rilevazione automatica della velocità, atteso che l’eccesso di velocità è stato individuato come la causa primaria degli incidenti”. E proprio su tali aspetti il prefetto emanerà un’apposita direttiva all’Anas, Provincia, Autostrade e Comuni.

“È stata sottolineata, altresì, l’importanza di appositi servizi di polizia stradale da parte delle Polizie Municipali e delle Forze di Polizia soprattutto negli orari e nelle aree specificatamente individuate a maggior rischio di incidentalità. Al fine di accentuare l’effetto deterrente, tali servizi saranno caratterizzati possibilmente da alta visibilità di impiego del personale”. In tal senso il questore emanerà apposita ordinanza alle Forze di Polizia e alle Polizie locali.

Infine, nel corso della riunione, è emersa “l’estrema utilità di mirate campagne di sensibilizzazione per le giovani generazioni, ma non solo per quelle, volte a stimolare l’adozione di comportamenti corretti alla guida”. Sotto tale profilo sono emerse “l’attenzione e la disponibilità dell’Autorità provinciale scolastica, dell’Inail, delle Forze di Polizia e delle Polizie locali alla prosecuzione e rafforzamento di apposite campagne informative”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.