IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, inaugurata la statua in omaggio al coach di basket femminile Settimio Pagnini fotogallery

L'ex giocatrice Polzoni: "Un allenatore non deve insegnare solo la tecnica ma anche i valori"

Savona. Ieri Settimio Pagnini avrebbe compiuto 98 anni. 
Oggi per ricordare questo indimenticato maestro di sport e di vita, che come tutti i grandi uomini era una persona di poche parole ma di grandi esempi morali, è stata inaugurata nel primo pomeriggio una statua nel giardino adiacente al Palazzetto dello Sport di corso Tardy e Benech, a lui intitolato a seguito di un forte movimento d’opinione cittadino.

Inaugurata la statua in omaggio all'allenatore savonese Settimio Pagnini

La scultura raffigurante un allenatore e una giovane atleta è stata realizzata in ferro dallo scultore artigiano Elvio Ronchetti “per desiderio delle giocatrici e dei giocatori allenati da Settimio Pagnini”, come recita la targa sottostante. L’artista ha voluto dedicarla a tutti gli allenatori che interpretano lo sport come palestra di vita. A togliere il velo sull’opera le piccole Olivia e Nicla, nipotine dell’artigiano e di Giuliana, anch’ella allenata dall’amato coach. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche il sindaco Ilaria Caprioglio, gli assessori allo Sport Maurizio Scaramuzza e ai Lavori pubblici Pietro Santi.

“Spesso si ha la tendenza a considerare lo sport semplicemente come qualcosa che ha a che fare con l’esercizio e l’attività fisica, la fatica e il sudore e lo si pratica soltanto in quanto tale – a dichiarato Donatella Polzoni, ex giocatrice di pallacanestro femminile e allieva di Pagnini, in apertura di cerimonia – Ciò avviene soprattutto se non si è stati iniziati da una figura importante, l’allenatore, che oltre alla tecnica deve insegnare molto di più profondo, ossia i valori che devono essere alla base di ogni disciplina sportiva”.

“Questa magnifica e significativa scultura rappresenta proprio la figura del coach che si occupa non solo di correggere con la sua mano la posizione dell’atleta in campo ma di proteggere lo sportivo per trasmettergli e fortificare quei valori che lo aiuteranno ad affrontare positivamente la vita”, ha aggiunto Polzoni.

“Rivolgiamo un particolare ringraziamento al Comune di Savona, che ha concesso il patrocinio alla realizzazione di quest’opera, in particolare il sindaco Caprioglio e gli assessori Scaramuzza e Santi, che ci hanno onorati della loro presenza e ci hanno dato un grande aiuto – ha dichiarato l’ex cestista – Ringraziamo anche il presidente provinciale del Coni Roberto Pizzorno per il suo contributo a questa iniziativa”.

L’iniziativa ha aperto la seconda edizione del Torneo Città di Savona, manifestazione sportiva di basket femminile che ogni anno la Federazione Italiana Pallacanestro e i suoi ex giocatori organizzano e dedicano a Settimio Pagnini. L’anno scorso hanno partecipato le selezioni regionali della Liguria e del Piemonte, quest’ultima risultata vincitrice, quest’anno invece sarà un quadrangolare interregionale femminile con squadre provenienti da Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.