IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, bando da 360mila euro per sicurezza piste ciclabili aperto ai Comuni con più di 20mila abitanti

Si tratta di un'iniziativa separata, ma parallela al grande progetto della Ciclovia tirrenica

Regione.  Regione Liguria ha varato un bando da oltre 360 mila euro per il miglioramento e il potenziamento della sicurezza delle piste ciclabili. Possono partecipare, a partire dalla prossima settimana, i comuni della regione che superino i 20mila abitanti e siano inclusi nel percorso della Ciclovia tirrenica.

“Si tratta – spiega l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – di fondi per aumentare la sicurezza dei diversi percorsi ciclabili e, quindi, di tutti i fruitori delle piste ciclabili.  Questi fondi rappresentano una grande opportunità che speriamo possa essere colta dai comuni per rendere ancora più funzionali queste infrastrutture a grande valenza ambientale e turistica”.

“Si tratta di un’iniziativa separata ma parallela al grande progetto della Ciclovia tirrenica per cui il Ministero è pronto a stanziare i fondi per Liguria, Toscana e Lazio”, ha concluso.

“Lo scorso 29 giugno la Regione aveva approvato con delibera di giunta 487/2018 un primo bando con scadenza 10 agosto – le cui risorse assegnate alla Regione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ammontavano complessivamente a 360.731,74 euro – a fronte del quale però non erano pervenute domande da parte di alcun Comune” afferma il capogruppo FI Angelo Vaccarezza.

“Anche per questo motivo la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome in data 4 ottobre 2018 ha richiesto una proroga dei termini entro il 31 gennaio 2019 per la presentazione al Ministero del programma degli interventi in argomento. Ricordo i requisiti e le condizioni di ammissibilità per accedere a questo contributo: l’intervento deve essere finalizzato all’esigenza di mettere in sicurezza la percorrenza di ciclisti lungo tratti della Ciclovia Tirrenica o collegati ad essa attraverso reti di mobilità ciclistica locale già realizzati; l’intervento può riguardare anche aree nelle quali la circolazione dei ciclisti lungo la viabilità ordinaria risulti pericolosa; il livello minimo di progettazione dell’intervento deve essere almeno di fattibilità tecnica ed economica; il Comune coinvolto ha l’obbligo di garantire il cofinanziamento di almeno il 50% del costo dell’intervento”.

“I Comuni interessati dovranno trasmettere la domanda di contributo, corredata di tutta la documentazione richiesta, al Settore Infrastrutture della Regione Liguria entro il perentorio termine di cinque giorni decorrente dalla data di pubblicazione sul sito informatico della Regione della delibera di giunta 15/2019, stante l’imminente scadenza – 31 gennaio – del termine per la presentazione al Ministero del programma degli interventi approvati con la delibera di giunta” conclude Vaccarezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.