IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolta differenziata 2018, il Comune di Loano ha raggiunto il 71 per cento 

Una cifra superiore di circa 5 punti rispetto al 65,81 per cento del 2017

Loano. È pari al 70,77 per cento la quota di differenziata registrata sul territorio di Loano nel corso del 2018. Una cifra superiore di circa 5 punti rispetto al 65,81 per cento del 2017, anno in cui il Comune di Loano ha ottenuto il premio di “Comune Riciclone” di Legambiente per i risultati raggiunti proprio sul fronte della raccolta dei rifiuti.

“Come previsto alla fine dell’anno scorso – dichiara il sindaco di Loano Luigi Pignocca – tra il 2017 ed il 2018 la percentuale si è alzata ulteriormente, arrivando a sforare il 70 per cento. Un incremento costante che premia prima di tutto gli sforzi dei nostri concittadini ed ospiti, che dopo l’accelerata data nel 2017, anche nel 2018 hanno dimostrato grande responsabilità e senso civico effettuando una raccolta di quantità e di qualità. Un ringraziamento va rivolto anche a Stirano, che gestisce il servizio di igiene urbana, agli operatori e ad agli uffici del nostro Comune. Un risultato di grande valore e che ci auguriamo sia di stimolo per continuare a migliorare anche nel prossimo futuro”.

L’assessore all’ambiente Manuela Zunino fa notare: “Nel corso del 2018 l’unica flessione di rilievo si è avuta a luglio, quando la percentuale ha toccato i 61,98 punti. Un calo che potremmo definire ‘fisiologico’ e arrivato in concomitanza con il primo mese di vera e propria estate e che tuttavia non ha comportato grossi contraccolpi. Per tutto l’anno, infatti, la percentuale di differenziata non è mai scesa al di sotto del 65 per cento, che è la quota minima prevista dalla legge”.

“Molto rilevanti sono i picchi registrati ad aprile, con 78,88 punti, e a marzo, con 77,13 punti. A maggio è arrivata al 75,52 per cento e ad ottobre al 73,35 per cento. Anche nel mese di novembre abbiamo superato il 70 per cento, differenziando, per l’esattezza, il 72,38 per cento dei rifiuti. A parte dunque una leggera flessione nei mesi estivi (e nemmeno tutti i mesi estivi) nel 2018 la raccolta differenziata a Loano è cresciuta ancora. Auspichiamo che il 2019 possa far segnare un ulteriore segno ‘più’ su questo fronte”.

Scendendo nel dettaglio: nel corso degli ultimi dodici mesi a Loano sono stati conferiti 10.165.158 chili di rifiuti; di questi, ben 7.193.908 sono stati differenziati e quindi re-immessi nel circolo produttivo affinché siano riutilizzati.

Analizzando le singole frazioni, quanto meno le più comuni, la percentuale più alta di raccolta differenziata è costituita dai rifiuti organici e biodegradabili, pari al 30 per cento (per 3.060.410 chili), mentre poco più del 10 per cento del materiale differenziato è costituito da rifiuti di carta e cartone (per un totale di 1.027.600 chili) ed il 7,5 per cento da materiali lignei (per 763.230 chili). La plastica costituisce il 7 per cento della raccolta (per 689.640 chili) e la stessa percentuale si riscontra per la raccolta del vetro (per 705.300 chili).

Cubano per il 3 per cento i rifiuti ingombranti (per 310.220 chili), per l’1 per cento i rifiuti da demolizioni (per 95.190 chili) e per lo 0,5 per cento i materiali ferrosi (per 63.170 chili). A queste frazioni, che sono le principali, va sommato un 2 per cento circa (per 216.080 chili) proveniente dalle operazioni di spazzamento delle strade. La restante parte, cioè 2.971.250 chili per il 29,23 per cento del totale, è costituito da Rsu non differenziato.

Facendo un raffronto con i dati degli anni precedenti, si nota che nel 2013 la quota di differenziata si era attestata al 26,39 per cento; nel 2014 al 28,58 per cento; nel 2015 al 23,70 per cento e nel 2016 al 30,31 per cento. La vera e propria svolta è arrivata nel 2017, anno in cui è entrato a pieno regime il nuovo sistema di raccolta ed in cui la percentuale di differenziata ha fatto registrare un ragguardevole 65,81 per cento.

“Sempre nell’ottica di affinare le buone pratiche e migliorare i risultati già raggiunti – aggiunge Manuela Zunino – a breve verrà distribuito alla cittadinanza un vademecum contenente una serie di informazioni relative alle nostre raccolte differenziate per migliorare sempre di più la qualità dei rifiuti oltre a tutti i riferimenti per usufruire dei servizi aggiunti relativi allo smaltimento dei materiali”.

A tal proposito è utile ricordare che è attiva la raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti e degli sfalci di potatura, la cosiddetta “raccolta del verde”. E’ possibile prenotare il ritiro contattando lo sportello della Stirano in via Verdi. Inoltre, in corso Europa, via Dante (all’incrocio con via Montegrappa), nella frazione di Verzi, sulla via Aurelia (all’incrocio con viale Tito Minniti e all’incrocio con via dei Gazzi) sono posizionati contenitori per la raccolta degli oli alimentari vegetali esausti. Ogni cittadino può conferire l’olio raccolto direttamente nel contenitore stradale.

Gli utenti che ne possiedono i requisiti possono aderire alla pratica del compostaggio domestico, usufruendo anche di una riduzione fiscale, compilando l’apposita istanza disponibile presso gli uffici comunali (Urp) e presso lo sportello della Stirano in via Verdi. In via degli Alpini sono sempre operativi il Punto Eco ed il Centro del Riuso, dove possono essere consegnati e prelevati beni usati ma ancora utilizzabili e non inseriti nel circuito della raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati.

Il Punto Eco è aperto dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 12 e dalle 14 alle 16,30; in alta stagione (dal 15 giugno al 15 settembre) il centro è aperto anche la domenica mattina dalle 8.30 alle 13.30. Il Centro del Riuso, invece, è aperto il giovedì dalle 12 alle 17 e il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Loano e presso l’Ecosportello della Stirano in via Verdi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.