IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - La Quinta di Copertina

Due libri per… chi vuol conoscere il Giappone

"La quinta di copertina" è la rubrica per gli appassionati di lettura, ogni venerdì due libri consigliati da "La Compagnia dei Lettori"

Più informazioni su

La Compagnia dei Lettori è un gruppo nato allo scopo di leggere e parlare di libri condividendo emozioni e riflessioni scaturite da una passione comune. Si riunisce ogni primo martedì del mese alla Feltrinelli di Savona.

TITOLO: L’assassinio del Commendatore. Libro primo

AUTORE: Haruki Murakami. E’ uno scrittore e saggista giapponese. È stato tradotto in circa cinquanta lingue e i suoi best seller hanno venduto milioni di copie. I suoi lavori di narrativa si sono guadagnati l’acclamazione della critica e numerosi premi, sia in Giappone sia a livello internazionale, come il World Fantasy Award (2006), il Frank O’Connor International Short Story Award (2006), il Premio Franz Kafka (2006) e il Jerusalem Prize (2009).
EDITORE: Einaudi
ANNO: 2017, 2018 in Italia
PAGINE: 411 pagine
PREZZO: 20 Euro

CITAZIONE: «Comunque, per tornare alla domanda che mi avete posto prima, sono io un fantasma? No, no, non è così signore. Non sono un fantasma. Sono una pura e semplice “idea”»

TRAMA: Una borsa con qualche vestito e le matite per disegnare. Quando la moglie gli dice che lo lascia, il protagonista di questa storia non prende altro: carica tutto in macchina e se ne va di casa. Del resto che altro può fare? Ha trentasei anni, una donna che l’ha tradito, un lavoro come pittore di ritratti su commissione che porta avanti senza troppa convinzione dopo aver messo da parte ben altre aspirazioni artistiche, e la sensazione generale di essere un fallito. Cosí inizia a vagabondare nell’Hokkaidō, tra paesini di pescatori sulla costa e ryōkan (le tipiche pensioni a conduzione famigliare giapponesi) sulle montagne. Finché un vecchio amico gli offre una sistemazione: potrebbe andare a vivere nella casa del padre, lasciata vuota da quando questi è entrato in ospizio in preda alla demenza senile. Il giovane ritrattista accetta. Quando si trasferisce lí, il nostro protagonista capisce che la sua decisione ha dato il via a una serie di eventi che cambieranno per sempre la sua vita… anzi, la sua realtà.

OPINIONE: Il romanzo inizia in maniera lenta e incerta ma dopo i primi capitoli la narrazione cresce e ci trasporta nel classico mondo che conosciamo di Murakami fatto di sogni e realtà, rapporti personali e interpersonali. Come in tutti i libri dell’autore giapponese la musica ha un ruolo importantissimo per farci capire che ciò che conta davvero è “ciò che non viene mostrato”. La solitudine è protagonista di questo romanzo che vive in una bolla che galleggia nel tempo e nello spazio, tra fantasia e realtà. insieme allo scrittore e ai suoi personaggi anche noi lettori ci ritroviamo in fondo al pozzo delle idee. Il fascino dei suoi romanzi deriva in gran parte da questo coinvolgimento straniante, dalla tensione mai sciolta tra l’abbandono al caos e la ricerca di un senso totale, di una spiegazione ultima. Se c’è un elemento cruciale nell’Assassinio del Commendatore è proprio il tema della fusione di stili e culture nell’opera d’arte. Si direbbe che Murakami abbia deciso di replicare alle critiche mettendo al centro del romanzo la questione dell’influenza e della responsabilità dell’Occidente non solo rispetto alla storia del Giappone (come aveva già fatto in particolare in Kafka sulla spiaggia) ma anche nei confronti dell’arte e dunque, per allegoria, della sua stessa scrittura.

TITOLO: Neve di primavera

AUTORE: Yukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Hiraoka è stato uno scrittore, drammaturgo, saggista e poeta giapponese. Acceso nazionalista, ebbe notorietà anche come attore, regista cinematografico e artista marziale. Mishima fu uno dei pochi autori giapponesi a riscuotere immediato successo anche all’estero.
EDITORE:Feltrinelli
ANNO: 1969
PAGINE: 320 pagine
PREZZO: 10 Euro

TRAMA: La figura di Kiyoaki, personaggio ultrasensibile a causa di una raffinata quanto ingannevole educazione, si staglia in primo piano; Honda, l’amico, è invece sordo al richiamo dei sentimenti e proteso esclusivamente verso la vita attiva. Della nevrotica incertezza di Kiyoaki è vittima l’enigmatica e splendida Satoko, che spegnerà il suo amore disperato chiudendosi in clausura. altri personaggi complementari sono indispensabili per comprendere un Giappone dove retaggio storico, valore morale della tradizione, riti secolari, primato religioso svolgono una funzione determinante sulla sorte esistenziale del singolo non meno che della comunità.

OPINIONE: Mishima con quest’opera conferma una maturità sconcertante. Fin da giovanissimo, racconta il disincanto con la saggezza amara degli antichi. In Mishima la tristezza ha la sua dignità, il dolore è fiero e non appariscente per vanità. Gli uomini sono vinti e avvinti dalle donne e talvolta si rifugiano in altri uomini per cercare riparo. Egli voleva difendere a tutti i costi le antiche tradizioni del suo popolo ed era un oppositore alla crescente apertura del Giappone verso la metà del secolo scorso nei confronti del mondo Occidentale, cosa che emerge in maniera dirompente nel romanzo. Il primo libro della tetralogia Il mare della fertilità e’ forse uno dei libri piu’ riusciti di Mishima. La scrittura non è facile da assimilare per un occidentale, segue uno schema narrativo rigoroso.

“La quinta di copertina” è la rubrica per gli appassionati di lettura, ogni venerdì due libri consigliati da “La Compagnia dei Lettori”: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.