IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Defibrillatore in municipio ad Albenga, Tomatis: “Corso di formazione importante, ma tutti possono usarlo”

"Questi strumenti oggi sono talmente sofisticati da formulare una diagnosi e guidare l’operatore verso un percorso che non permette errori"

Albenga. Continua il botta e risposta tra l’amministrazione comunale di Albenga ed il capogruppo di Forza Italia Eraldo Ciangherotti circa il corso di formazione per abilitare i dipendenti del Comune all’uso defibrillatore installato all’interno del municipio ingauno.

Dopo la contro-replica dell’esponente forzista, ecco la risposta del vice sindaco Riccardo Tomatis: “Non è mia abitudine ribattere ad oltranza sui giornali, non mi interessa affatto avere l’ultima parola, ma in questo caso si tratta di intervenire ad esclusiva tutela della salute pubblica. Lasciando perdere la polemica strumentale se alcuni dipendenti comunali abbiano o no fatto il corso per l’uso del defibrillatore (personalmente ho presenziato ad un Bls a cui parteciparono anche dipendenti comunali)”.

“Il punto però non è questo, la cosa estremamente grave è che da questo intervento del consigliere Ciangherotti emerge che il Dae può essere utilizzato solo da personale abilitato, non è così questa disinformazione può costare la vita. È importante invece che i cittadini sappiano che questo strumento può, anzi deve, essere utilizzato da chiunque si trovi sul posto dell’evento,la tempestività del soccorso può salvare la vita. È ovvio che corsi di formazione in tal senso sono estremamente importanti e utili sia per il personale medico, paramedico e laico, ma questi strumenti oggi sono talmente sofisticati che attraverso la lettura del ritmo cardiaco formulano una diagnosi e guidano l’operatore verso un percorso che non permette errori di sorta. Inoltre la posizione lo rende facilmente accessibile durante gli eventi di piazza San Michele sia da personale formato normalmente presente o da chiunque intervenga”.

“Ci sono voluti anni per far passare il messaggio che un defibrillatore automatico può essere utilizzato da chiunque (non avrebbe senso metterli per le strade), evitiamo che nel nome di una strumentalizzazione politica si torni indietro con grave rischio per la salute dei cittadini”, conclude Tomatis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.