IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cultura, teatro, musica e arte: un ottimo fine settimana di eventi in provincia

Elio Berti in scena a Savona con Pirandello, a Carcare la Notte del Liceo scientifico

Provincia. Effervescente è l’aggettivo che ci sentiamo di usare per riassumere le bellissime emozioni che ci trasmetteranno gli eventi di questo fine settimana nelle diverse località della nostra provincia. Oggi e domani potremo vivere tanti appuntamenti tutti diversi e uno più divertente dell’altro.

Sarà senza dubbio coinvolgente e “magica” l’attesissima Notte del Liceo Scientifico che si terrà a Carcare: appassionanti e istruttivi laboratori, attività culturali e spettacoli animeranno infatti il Calasanzio. Gli amanti della scoperta e dei viaggi potranno immergersi nelle affascinanti meraviglie paesaggistiche e naturalistiche del Borneo grazie all’incontro con l’esperta subacquea Clelia Pirazzini a Loano.

Se poi siete dei fan del pentagramma e del palcoscenico potete scegliere di fare la spola tra l’entroterra e la riviera. A Stella, infatti, vibreranno le corde delle chitarre e di un violino grazie al concerto “Basta che sia (buona) musica”. A Savona, invece, sarà protagonista l’attore teatrale Elio Berti con lo spettacolo pirandelliano “L’uomo dal fiore in bocca”

L’arte in senso stretto sarà presente con alcuni appuntamenti, anche in questo caso divisi geograficamente tra mare e colline. Ad Altare non è ancora tempo di chiudere con il Natale: prosegue infatti la mostra “Natale SottoVetro”. Sono previste invece in questo weekend le inaugurazioni di due esposizioni: una ad Albissola Marina che omaggia “Le Ceramiche Pastorino”, l’altra a Finale Ligure, che ospita la personale di Bruno Munari.

Approfondiamo dunque i principali eventi di questo venerdì e sabato, non prima di avervi consigliato di consultare anche la nostra ricca agenda IVG Eventi.

Calasanzio Carcare Notte Liceo

Carcare. “La scienza microscopio sul mondo” è il titolo della quinta edizione della Notte del Liceo Scientifico, appuntamento tanto atteso che avrà luogo venerdì 18 gennaio tra le mura del Calasanzio a partire dalle ore 20:30.

Al centro della serata attività laboratoriali che spazieranno dalla matematica alla fisica e alla chimica, condite anche da citazioni letterarie e gocce di fantasia. Proprio un microscopio e le sue fantasmagoriche proiezioni accoglieranno i visitatori nell’atrio dell’istituto, dove alcuni studenti avranno il compito di attendere i visitatori consegnando loro il programma, con indicazione di luogo e orario di inizio dei singoli laboratori. Poi fuori dalle aule, in corso di serata, verrà sempre indicato l’orario della replica del laboratorio stesso.

Ecco che dopo un’accoglienza mozzafiato si potrà scegliere di esplorare gli ambiti più differenti: si giocherà alla “Tombola della scienza” oppure ad una sorta di quiz dal titolo la “Scienza con il botto”. Ma si potrà anche parlare di riciclaggio della plastica e di come le microplastiche possano danneggiare “Le tre R: Riduci, Riusa, Ricicla”.

E ancora una vera e propria rappresentazione teatrale basata su un testo interamente ideato dagli studenti è quella a cui potranno assistere coloro che visiteranno il laboratorio dal titolo “Ammartaggio perfetto”: un astronauta arriverà a far visita a una classe di studenti per far loro conoscere il pianeta Marte. Oppure si “volerà nello spazio” o si parlerà di “gioielli della matematica” e di numero aureo. E non mancheranno la chimica e i suoi colori, la forza d’attrito e le vele solari.

In tutti i laboratori, al di là della tematica affrontata, quello che spiccherà sempre sarà l’estro degli studenti di cui il Calasanzio cerca di “coltivare le menti”, senza mai volerne fiaccare spirito creativo e desiderio di sperimentazione. I veri “primi attori”, seppur con l’ausilio dei loro insegnanti, saranno, infatti, proprio i ragazzi che animeranno l’intera serata.

mare vuoto

Loano. Sabato 19 gennaio alle 15:30 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal a Loano si terrà un incontro con l’esperta subacquea loanese Clelia Pirazzini, organizzato dalla sezione di Loano e della Riviera delle Palme di Fidapa Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune. A dialogare con l’esperta sarà Umberta Bolognesi, presidente della sezione Fidapa.

Pirazzini concentrerà il suo intervento sul Borneo, in particolare del territorio indonesiano di Kalimantan, oggi al centro dell’attenzione mondiale per la selvaggia deforestazione in corso, che ha effetti negativi sulla flora e sulla fauna e che ha constatato personalmente in occasione del suo ultimo viaggio nell’autunno scorso. Inoltre interverrà sui fondali dell’isola micronesiana di Palau con immagini meravigliose della barriera corallina e su quelli meno conosciuti ma sorprendenti del laghetto dell’isolotto di Eil Malk, formatosi circa 12mila anni fa.

Elio Berti

Savona. Un progetto che affianca il teatro, la musica e la danza in una contaminazione in cui immergersi liberi, senza essere costretti a giustificare, ma con la consapevolezza che la ricchezza che ci regala Pirandello può essere inserita in qualsiasi forma e misura: la dolcezza della “caramella”, la purezza delle parole adoperate per godere a pieno le emozioni che questo meraviglioso testo ci offre. Tutto questo è “L’uomo dal fiore in bocca”, che l’istrionico attore e regista Elio Berti porterà in scena sabato 19 gennaio alle ore 21 al Teatro Sacco.

Lo spettacolo assume nella sua messa in scena una forma di laboratorio riconoscendo le emozioni con  una chiara immagine riflessa negli occhi dove il  cuore sa benissimo come sviluppare quell’immagine per i sensi del nostro corpo.

A volte ci nascondiamo dietro false cornici che ci fanno sentire protetti a condurre una vita dignitosa, l’importante non uscire fuori per non lasciarsi coinvolgere dalla critiche, ma anche dalle  possibili acclamazioni. Tutto va avanti nella “normalità” e tutto quello che ci circonda diventa qualcosa di necessario, indispensabile che trattiamo con superficialità e distacco. Un giorno qualunque, uno studio medico qualsiasi, una banale diagnosi ci fa assaporare i secondi che stiamo vivendo! Tutto cambia!

Quell’uomo che fino a ieri era “un uomo” oggi è “un uomo dal fiore in bocca”. La morte gli ha fatto visita: “Tienilo quel fiore, ci vediamo fra otto dieci mesi!”. La consapevolezza che ogni giorno potrebbe essere l’ultimo e tutto quello che vedo, che sento, che ascolto è un immensa ricchezza che la vita continua a regalarmi. Fuori da quelle cornici, staccare quel quadro dal muro e lasciarsi prendere da un deciso cambiamento che diventa speranza e varia radicalmente il modo di vedere il mondo. I gesti, gli odori, che fanno maturare sensazioni, emozioni nascoste, ritrovate senza mai abbandonare la speranza e la voglia di continuare.

violino

Stella. Dopo gli appuntamenti di dicembre riprende presso l’Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco di Stella Gameragna la sessione invernale della rassegna “Musica & Cultura – Cum cordis et cum chordibus”, giunta alla sua undicesima edizione e organizzata dalla confraternita con la Parrocchia Santa Caterina d’Alessandria, la Diocesi di Savona Noli e il Comune di Stella.

Venerdì 18 gennaio alle 21 ci sarà il concerto “Basta che sia (buona) musica – Due chitarre, un violino e ancora una chitarra ma a 12 corde” in cui si esibirà il Quartetto 28 Corde, formato da Paola Lanzola, Salvatore Sarpero, Rita Maglia e Mario Grimaldi.

Varazze. Sabato 19 gennaio nel pomeriggio la Confraternita San Bartolomeo, che ha sede nel quartiere Solaro, celebra la festa del proprio compatrono sant’Antonio Abate. Alle ore 17:30 ci sarà la Santa Messa celebrata dal padre domenicano fra Candido e animata dal Coro San Domenico con la partecipazione delle Unità di soccorso e dei priori delle confraternite della città. Al termine, in piazza san Bartolomeo, benedizione di pane, sale, animali e automezzi.

La confraternita sarà lieta di accogliere quanti vorranno intervenire alla manifestazione con i propri automezzi e animali domestici, rinnovando questa antica tradizione. Nella stessa piazza si terrà inoltre un’esposizione di fotografie antiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.