IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cane o gatto scappato per i botti? Ecco qualche utile consiglio foto

Un vademecum da parte dell'associazione animalista

Liguria. Se micio o fido è scappato per i botti di Capodanno, ecco cosa fare: l’associazione italiana a difesa di animali e ambiente Aidaa ha redatto un piccolo vademecum per aiutare i padroni degli amici a quattro zampe in caso di smarrimento per i fuochi d’artificio e petardi lanciati durante la notte di San Silvestro, rumori che spesso provocano “fughe” dalle abitazioni domestiche da parte di cani e gatti.

Ecco alcuni pratici consigli per coloro che hanno perso o ritrovano un cane o un gatto scappato e spaventato o ferito: verificare nella zona che non si sia nascosto o che si sia rintanato in qualche rifugio magari ferito; se il cane o il gatto non si trova, chiamare subito i canili, gattili e strutture veterinarie aperte comunicando il numero di microchip dell’animale, lo stesso potrebbe essere stato ritrovato e consegnato ad una struttura di ricovero; qualora anche queste richieste non abbiano dato riscoscontro, fare denuncia di smarrimento alle forze dell’ordine e predisporre dei cartelli da diffondere su tutto il territorio e segnalarlo alle associazioni di tutela di animali che operano in zona e sulle pagine social locali e dei gruppi di ricerca di animali scomparsi.

In caso di ritrovamento del cane o del gatto scappato: il cane scappato per i botti spesso è spaventato e spaesato, quindi avvicinarlo con molta delicatezza ed attenzione, magari con l’ausilio di cibo (se è via da diverse ore potrebbe essere affamato) evitare comunque di alzare la voce o fare gesti bruschi, se non siete sicuri di poter intervenire personalmente segnalate subito la sua presenza ai vigili urbani o al settore veterinario della Asl di competenza.

Se invece riuscite a entrare in contatto con lui una volta calmato il cane, chiamare subito il canile di zona o il proprio veterinario in modo che il cane possa essere (o i vigili o settore veterinario) in modo che il cane venga soccorso se ferito o comunque si proceda alla lettura del microchip in modo da individuare il padrone ma anche le cause della fuga.

Se trovate un gatto, non cercate subito di prenderlo (a meno che non vi venga lui incontro) ma assicuratevi che si trovi fuori dai pericoli e state vicino a lui magari se possibile dandole del cibo (di solito i gatti affamati diventano piu affabili se vedono che vi prendete cura di loro) e come per i cani fate subito intervenire il gattile di zona o i volontari animalisti e segnalatelo ai veterinari della ASP o ai vigili urbani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.