IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, scuola a rischio crollo: chiuso il terzo lotto di lavori foto

La "Palestra degli Andoresi" sarà inaugurata il 4 febbraio: sarà a servizio di 430 studenti e delle associazioni sportive

Più informazioni su

Andora. Chiuso anche il terzo lotto di lavori programmati per il plesso di via Cavour dichiarato a rischio crollo nel maggio 2017. Dopo l’apertura della scuola primaria e della scuola media, lunedì 4 febbraio l’amministrazione Demichelis consegnerà agli studenti e alla collettività la nuova palestra.

L’edificio, bonificato dall’amianto e consolidato a livello statico, è stato realizzato seguendo i criteri dettati dal CONI e offrirà una struttura moderna e attrezzata, con nuovi spazi di servizio, come l’infermeria e il magazzino, oltre a spogliatoi, bagni, docce e attrezzature sportive. La palestra non sarà solo a disposizione dei 430 studenti del plesso, ma potrà essere aperta anche alle Associazioni sportive andoresi fuori dai giorni di didattica. Si tratta della seconda struttura sportiva importante aperta nel giro di pochi mesi ad Andora, dopo il campo da calcio in erba sintetica di via Marco Polo, inaugurato nel luglio scorso.

Realizzate le prove di collaudo dell’edificio, andate a buon fine, il sindaco potrà così revocare l’ordinanza di chiusura e sgombero emessa nel maggio 2017 e le ditte incaricate potranno completarla con i nuovi arredi e le attrezzature.

Il 4 febbraio saranno presentate anche le successive opere di ampliamento e riqualificazione della mensa scolastica, posta al piano sottostante la palestra i cui bandi di gara sono già in corso.

“Si compie, in breve tempo, un altro passo importante nel progetto di consegnare ai nostri ragazzi, ai docenti e agli operatori scolastici una scuola moderna e sicura degna del progetto didattico d’eccellenza per cui Andora si distingue grazie al grande impegno di chi vi opera in ogni settore – ha dichiarato con soddisfazione il sindaco Mauro Demichelis – Non ci fermiamo qui. Già avviate le gare per i lavori di ampliamento della mensa e per il rifacimento delle aree sportive esterne al plesso di via Cavour. L’impegno di questa Amministrazione per la riqualificazione delle scuole riguarda tutti i plessi: sono stati già finanziati e partiranno con la fine dell’anno scolastico, i lavori negli edifici di Molino Nuovo e di via Piana del Merula, dove si interverrà sia dal punto di vista strutturale che dell’impiantistica”.

Il moderno edificio sportivo di via Cavour sarà intitolato “Palestra degli Andoresi”, così come deciso dal Consiglio Comunale dei Ragazzi. La targa sarà scoperta proprio in occasione dell’inaugurazione.

Il Consiglio junior formato dagli studenti della Scuola Media “Benedetto Croce” nel corso dell’ultima riunione ha presentato una serie di nomi, dalla Campionessa di scherma Bebe Vio al velocista Pietro Mennea, solo per citare i più rappresentativi. Alcuni purtroppo sono risultati non utilizzabili per le normative onomastico-intitolative: la sintesi di proposta amministrativa è ricaduta su “La Palestra degli Andoresi”, nome scelto per indicare il grande impegno sportivo che da sempre caratterizza Andora, le sue società sportive, i suoi atleti e ragazzi.

“Il nome ‘La Palestra degli Andoresi’ è uno dei molti, tutti adatti e davvero molto pertinenti, che i ragazzi hanno proposto nel Consiglio Comunale dei Ragazzi – ha spiegato il Consigliere delegato alla Scuola, Daniele Martino – È un bell’esempio di come i più giovani possano essere coinvolti nelle decisioni della collettività, un ruolo che hanno saputo svolgere in maniera molto attenta e consapevole. Ringrazio tutti i docenti della Scuola Benedetto Croce, dal vice Preside Oscar Maghella alla prof.ssa Amelia Malavetas, dagli insegnanti di lettere a tutti professori della scuola per la collaborazione produttiva nelle attività del Consiglio delle Ragazze e dei Ragazzi” conclude il consigliere Martino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.