IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albisola Superiore, successo per la prima edizione del Concorso Nazionale “Ceramica nel Verde”

Lo scopo è quello di arricchire ulteriormente di opere in ceramica la città, attraverso un nuovo arredo urbano

Albisola Superiore. Grande successo per la prima edizione del Concorso Nazionale “Albisola: Ceramica nel Verde” indetto dall’amministrazione comunale della Città di Albisola Superiore, con il patrocinio ed il sostegno dell’Associazione Italiana Città della Ceramica (Aicc) e nato per valorizzare e promuovere l’eccellenza artistica che contraddistingue la città.

Lo scopo del concorso, infatti, è quello di arricchire ulteriormente di opere in ceramica la città, attraverso un nuovo arredo urbano, che prevede installazioni sul lungomare, nei giardini comunali e nelle rotonde stradali, situate nel cuore del paese. Alle opere partecipanti si chiedeva di rispettare la tematica della relazione tra l’espressione artistica e l’identità del territorio albisolese, prendendo come spunto beni culturali, suggestioni paesaggistiche e riferimenti stilistici ceramici propri del territorio.

Importanti i numeri del concorso: 36 opere partecipanti, che saranno selezionate e scelte da una giuria tecnica composta da Giuseppe Bertero (professore di discipline pittoriche, scenografo presso il Teatro Regio, il Piccolo Regio ed il Teatro Stabile di Torino, curatore della Mostra della Ceramica di Castellamonte), Tiziana Casapietra (giornalista, docente, curatore e consulente specializzato in arte contemporanea, urbanistica, architettura e cultura visiva, direttore artistico del Museo della Ceramica di Savona) e Massimo Agamennone (architetto e dirigente tecnico del Comune di Albisola Superiore).

Trentasei opere da valutare, tre delle quali collettive: 13 di artisti albisolesi a cui si aggiungono altri 9 artisti liguri e le altre provenienti da varie zone d’Italia, da Firenze a Rimini, da Lucca all’Aquila, da Bologna a Milano, senza dimenticare città di tradizione ceramica come Castellamonte e Vasto.

La giuria si riunirà venerdì 25 gennaio per selezionare un massimo di 12 opere meritevoli di essere posizionate sulla passeggiata E. Montale ed in altre zone della città: agli artisti scelti si chiederà di realizzare e consegnare l’opera all’inizio di aprile, in modo da poter procedere alla seconda fase del concorso, che prevede l’esame delle opere scelte da parte di una giuria popolare. Chiunque potrà esprimere la propria preferenza, tramite social e altre forme di comunicazione: la scelta di avvalersi di una giuria popolare rappresenta una modalità partecipativa della comunità, chiamata a scegliere direttamente le opere che verranno collocate in spazi pubblici e quindi fruibili da tutti.

Anche la giuria tecnica sarà chiamata ad una seconda convocazione in cui decreterà il vincitore del concorso. Al termine del percorso, la commissione tecnica, anche nell’ambito delle scelte operate dalla giuria popolare, assegnerà i seguenti premi: per l’opera maggiormente votata dalla giuria popolare 1.500 euro e per l’opera che esprime maggiormente la relazione tra l’espressione artistica e l’identità del territorio albisolese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.