Numeri risicati

Albenga, allarme iscritti al liceo Musicale. Ciangherotti: “Sono solo 4. Si rischia di non riuscire a formare una classe prima”

“Chiedo a tutti, maggioranza, opposizioni, dirigenti scolastici, di promuovere l’indirizzo ancora poco conosciuto a molti”

Liceo Musicale

Albenga. Troppo pochi, al momento, gli iscritti al neonato indirizzo Musicale del liceo Giordano Bruno di Albenga e il rischio concreto è quello di non riuscire a formare una classe prima o di formarne una con numeri molto risicati.

È questo il grido d’allarme lanciato dal consigliere provinciale con delega alle scuole e consigliere comunale di minoranza (Fi) Eraldo Ciangherotti, che ha spiegato: “Ci siamo impegnati moltissimo per dotare Albenga di un Liceo musicale, abbiamo tutti gioito quando ci è stato concesso, ma la battaglia non sembra essere terminata. In questi giorni, infatti, ho raccolto più di un grido d’allarme in quanto, al momento, sono solo quattro le iscrizioni e c’è il rischio di non riuscire a formare una classe prima o di formarne una con numeri molto risicati”.

“Per questo chiedo a tutti, maggioranza, opposizioni, dirigenti scolastici, di promuovere il Liceo musicale ancora poco conosciuto a molti studenti, non solo ad Albenga, ma nell’intero comprensorio. E’ inoltre importante che genitori e futuri allievi iscritti siano correttamente informati sull’impostazione didattica a partire dall’insegnamento del canto che  non è rivolto solo alla lirica ma anche alla musica leggera. Nè deve spaventare il test di ammissione (che si svolgerà il 25/01 p.v) volto a valutare insieme le motivazioni della scelta e le attitudini”.

“Dobbiamo sforzarci di far conoscere questa nuova opportunità non solo ai giovani albenganesi, ma di tutto il comprensorio, puntando sul valore di questa nuova opportunità formativa”, ha concluso Ciangherotti che si è detto “disponibile, insieme al dirigente scolastico del Liceo, a fornire qualunque chiarimento e ad incontrare personalmente genitori e studenti interessati nel pomeriggio di martedì 22 e mercoledì 23 gennaio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.