IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Savona incontro con la scrittrice siriana Asmae Dachan e cena di solidarietà presso la SMS/Circolo ARCI Cantagalletto evento

Più informazioni su

Oggi pomeriggio, giovedì 17 gennaio alle ore 17:30 presso la Sala Rossa del Comune di Savona incontro con la giornalista e scrittrice siriana Asmae Dachan, vincitrice del premio della Giuria al concorso Giornalisti del Mediterraneo 2016, vincitrice del Premio Universum Donna 2013, Ambasciatrice di Pace della University of Peace Switzerland e presentazione del libro “Il silenzio del mare” Una storia dalla terribile guerra che sta dilaniando la Siria (Castelvecchi editore) libro finalista del Premio “Piersanti Mattarella”. Introduce Anna Traverso della Presidenza Provinciale ARCI Savona.

L’evento è organizzato da ARCI Savona, dall’Associazione “Il Cuore del Mondo” Onlus e dalla Libreria Ubik Savona con il patrocinio del Comune di Savona.

Alla sera dalle ore 20,30 cena di solidarietà e incontro con l’autrice presso la SMS / Circolo ARCI Cantagalletto in Via Ciantagalletto Inf. 2 a Savona. Per prenotazioni telefonare al 349 3261169. Adulti € 15. Il ricavato della cena sarà donato a favore dell’Associazione “Il Cuore nel Mondo” Onlus per il mantenimento di un asilo in Siria che ospita 40 bambini orfani.

“L’intento dell’incontro è quello di riportare all’attenzione dell’opinione pubblica la situazione della Siria che è stata al centro del dibattito per un certo periodo e che è poi scomparsa dai media italiani, nonostante non vi siano state soluzioni alla terribile guerra che sta dilaniando quel Paese. La scrittrice italo-siriana Dachan racconterà la situazione della Siria vista con gli occhi di due giovani pacifisti, che nel romanzo cercano drammaticamente di agire per la difesa dei diritti umani e per la fine della dittatura. Scoperti e minacciati dal regime, sono costretti a fuggire dalla repressione che presto si trasforma in una feroce guerra, a cui si aggiunge l’orrore del terrorismo. Si imbarcano in Libia, alla volta dell’Italia, ma durante la traversata accade una tragedia e Fadi arriva a terra da solo” spiegano gli organizzatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.