IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le associazioni di IVG.it - Polisportiva del Finale A.S.D.

Informazione Pubblicitaria

Wheels for Ladies diventa un brand: parte da Finalborgo ma conquista Genova, la Val di Non, Torino e la Sicilia

Eventi in programma nel Golfo

Più informazioni su

“Wheels for Ladies”, il prestigioso Festival dei Territori nato a Finalborgo, si trasforma in un Brand e si prepara a conquistare l’Italia intera, passo dopo passo.

L’ideatrice della manifestazione, Enza Marino,Presidente della RxM Racing Team, settore della Polisportiva del Finale, ci racconta: “Questa idea è nata vedendo che al mio festival partecipavano gruppi di ragazze che erano già coesi tra loro. Da qui ho pensato che il passo successivo potesse essere quello di coordinarle in varie sezioni in grado di portare avanti la missione degli sport outdoor al femminile, perché Wheels for Ladies non sono io, Wheels for Ladies siamo noi, tutte insieme. Loro non avranno l’impegno di dover fondare una loro ASD, ma faranno capo alla mia RxM Infinity Outdoor come capofila e gestiranno in maniera autonoma la loro realtà, nominando un consiglio direttivo, organizzando le riunioni, scegliendo una sede, redigendo i verbali”.
Prosegue Enza: “Lo scopo primario è, naturalmente, come è stato fin dalla prima edizione di Wheels for Ladies, quello di promuovere il ruolo e l’immagine della donna nel mondo del ciclismo, sia esso MTB o su strada. L’altro aspetto importante è quello di valorizzare ogni singolo territorio della nostra nazione, con le sue peculiarità, ricchezze e tipicità”.

L’appello lanciato dalla “Regina dell’Outdoor” è stato immediatamente raccolto e hanno così preso forma quattro sezioni: W4L Val di Non – Road, specializzata in ciclismo su strada, che fa capo alla figura di Alessandra Petta; W4L “Zena”, incentrata sulla MTB, che fa riferimento a Francesca Riele e che spazia dalla città Metropolitana di Genova fino a lambire il Levante Savonese e il territorio Varazzino da una parte e il Levante Genovese al confine con lo spezzino dall’altra; W4L Piemonte, affidata a Daniela Bolla, la cui sezione conta già a sua volta due comitati, quello di Torino più vicino alla corsa su strada e quello di Sauze d’Oulx, più incentrato sul mondo ciclistico outdoor; W4L Catania, nelle mani di Jenny Calì, che punta a valorizzare lo spettacolare patrimonio sentieristico dell’isola.

Tutte queste sezioni (e tante altre che ancora ne nasceranno) potranno contare su un merchandising personalizzato, fatto di maglie, cappelli invernali ed estivi, felpe, salopette e tanti altri accessori, tutti accomunati dal logo #wheelsforladies, accanto al quale appariranno le personalizzazioni in base alle zone di residenza e i loghi degli sponsor che ciascuna sezione troverà e gestirà sul proprio territorio di attività. La diffusione del merchandising avrà il duplice scopo di promuovere il senso di coesione e di appartenenza delle ragazze ma anche di essere venduto e di raccogliere sponsor per reinvestire il ricavato nelle finalità sociali delle sezioni, come corsi, incontri pubblici di divulgazione ed eventi.

E a proposito di eventi, ci racconta ancora Enza Marino: “Nell’edizione 2017 di Wheels for Ladies a Finalborgo ha avuto un successo straordinario la giornata dedicata all’Enduro Orienteering. Questo tipo di gioco offre la possibilità di dare una bella visibilità al territorio senza viverla con l’ansia addosso della gara a cronometro vera e propria. Così lo stiamo organizzando in tre tappe: Golfo Dianese, Sauze d’Oulx e Parco dell’Antola”. Enza è molto gelosa dei suoi segreti e per adesso non vuole svelare più di tanto, ma possiamo già anticipare alcune date, che saranno il 19 maggio 2019 per l’Enduro Orienteering nel Golfo Dianese, il 4 agosto 2019 a Sauze d’Oulx e alla fine di settembre 2019 nel parco dell’Antola.

Per quanto riguarda Diano Marina, tutto nasce dalla collaborazione con Andrea Ippolito dell’associazione sportiva TF7, che ci racconta: “Enza è nata qui a Diano e siamo amici di lunghissima data. La sua proposta di una iniziativa legata all’Orienteering riattiva una collaborazione ferma da tempo e contribuirà alla rinascita del nostro comprensorio nel settore della MTB. Inoltre come gruppo sportivo stiamo attivando il nuovo Sport Center di Diano Arentino, che potrà svolgere un importante ruolo di punto di riferimento logistico, con bar, ristoro, docce, spogliatoi, parcheggi per i minibus e molto altro. Non solo: il Golfo Dianese nel weekend del 4-5-6 ottobre 2019 ospiterà la tappa del campionato Open Enduro Libertas che chiude tutti i regionali dell’anno. Essa si svolgerà in parallelo al nostro Wind Festival, giunto all’VIII edizione, che in origine nasceva per promuovere tutti gli sport marini legati al vento, ma da diversi anni a questa parte ha incluso anche la MTB e quindi diventerà dal prossimo anno Action Sport Festival, un grande contenitore di eventi sportivi outdoor terresti e marini”.

Enza Marino e Andrea Ippolito spiegano che il Golfo Dianese, per via della sua conformazione fatta di alture non eccessive (sui 500 metri), suggestivi sentieri che si affacciano sul mare, temperature miti e percorsi che permettono di raggiungere in breve tempo tanto il centro di Imperia quanto l’entroterra con i suoi numerosi borghi caratteristici, costituisce una meta ideale per soddisfare le esigenze sia del turismo sportivo per famiglie, sia dell’atleta professionista.

Soddisfazione è espressa anche dalle donne che stanno stimolando la nascita delle nuove sezioni. Ci racconta Daniela Bolla (W4L Piemonte): “Abbiamo iniziato quest’estate ad avviare il lavoro insieme a Enza. Vogliamo fare rete, organizzare delle manifestazioni e dei camp per coinvolgere sempre più donne. Adesso abbiamo già una trentina di ragazze per la realtà ‘stradista’ di Torino e oltre una decina che gravitano nel mondo MTB/Gravel”.
Aggiunge la “zeneize” (ma in realtà varazzina di residenza) Francesca Riele: “Tutto è nato veramente da un gruppo di ragazze che si sono conosciute andando in bici. Siamo diventate ben presto numerose, unite dalla voglia di visitare e scoprire i sentieri di tutta la Liguria, finché un giorno durante una gita a Finale, siamo venute a conoscenza di W4L. Ci siamo iscritte e abbiamo partecipato alla Edizione 0 dell’Enduro Orienteering, nel corso della II edizione di Wheels for Ladies. Entrate così in contatto con Enza, da quest’estate abbiamo sposato subito la sua proposta. Ogni ragazza ha i suoi talenti, le sue vocazioni, chi è più portata per la comunicazione e il mondo social, chi per gli aspetti di segreteria, e così via… In più abbiamo ragazze che vivono nel Varazzino, in città, nell’entroterra, nel Levante, per cui ognuna di noi conosce e sa come promuovere i suoi luoghi di riferimento. Alle ragazze che fanno parte del consiglio direttivo ho insegnato a mettere in pratica le proprie capacità per una buona gestione dello stesso: così facendo ognuna porta avanti il proprio compito ma tutte insieme crescono”.

Alessandra Petta è colei che già ha instaurato il solido legame tra W4L e la Val di Non che porterà a una tappa dell’evento in questa splendida vallata trentina nel luglio 2019. Ci racconta: “Siamo partite in poche ma stiamo già promuovendo la nostra sezione in maniera capillare. La nostra pagina Facebook sta piacendo molto e su essa si possono trovare anche tante foto di sci: siamo donne che vogliono spaziare, dal momento che per ragioni climatiche qui i periodi ottimi per pedalare si alternano a quelli per sciare. Stiamo facendo le prime riunioni e stiamo prendendo contatti con gli sponsor che saranno presenti sulla nostra maglietta. E naturalmente puntiamo sull’imprenditoria femminile, ci piacerebbe che investissero con noi delle donne. Siamo aperte alle collaborazioni con tanti gruppi sportivi di varie regioni d’Italia, ci stiamo impegnando parecchio e siamo certe che l’impegno darà i suoi frutti”.

E concludiamo con Jenny Calì, di W4L Catania: “Siamo conducendo adesso l’iter di costituzione. Circa un mese fa ho conosciuto Enza, con la quale condividiamo le stesse passioni, sia l’amore per la MTB e tutto ciò che ruota attorno a essa, sia la voglia di far conoscere questa realtà. Qui in Sicilia ancora troppe donne non si avvicinano al lato enduristico della bici, perché pensano che sia esclusivo appannaggio degli uomini. Ma dal 2014 a oggi si può stimare un buon 40% di aumento del numero delle donne che si avvicinano a questo sport. Lavoreremo per creare eventi, momenti di incontro, occasioni di aggregazione tra donne, non solo a livello siciliano ma nazionale, per favorire l’interscambio tra regioni”.

Infine ricordiamo che a gennaio 2019 le ragazze di W4L Zena organizzeranno il loro primo corso di meccanica, con la collaborazione di un negozio di Genova al quale si appoggiano; mentre a febbraio, maggio e settembre, presso il CONI Savona, si svolgeranno tre corsi completamente gratuiti nei quali Enza Marino, affiancata dalla fisioterapista Ilaria Norese (già guida per W4L) e da una psicomotricista, affronterà il tema della “Donna in Mountain Bike”, per consentire a tutte le iscritte di familiarizzare con le proprie caratteristiche psicofisiche, le proprie attitudini e le proprie capacità.
E naturalmente alla fine di marzo 2019 a Finalborgo tornerà l’edizione di Wheels for Ladies rinviata lo scorso ottobre a causa del maltempo. Le partecipanti saranno numerosissime, perché come dice Enza Marino: #wheelsforladiessiamonoi #labicièfemmina #unitesivince.

Chi volesse entrare in contatto con le varie realtà elencate in questo articolo, può farlo attraverso le pagine Facebook:
https://www.facebook.com/wheels4ladies/
https://www.facebook.com/w4lvaldinonroad/
https://www.facebook.com/Wheels-4-Ladies-Piemonte-287804665198934/
https://www.facebook.com/Wheels-4-Ladies-Catania-315618599036358/
https://www.facebook.com/windfestival/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.