Rapina e resistenza

Tenta di rubare tonno e liquore al Lidl di Albenga, scalcia e sputa contro vigilante per fuggire: arrestato

Nei guai è finito un 32enne marocchino: anche dopo l’intervento dei carabinieri ha continuato a dare in escandescenze

arresto carabinieri albenga

Albenga. Rapina impropria e resistenza. Sono le accuse contestate ad un marocchino di 32 anni, Mohamed Zelzewli, che ieri è stato arrestato ad Albenga dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile dopo un tentativo di furto al supermercato Lidl.

Le manette sono scattate intorno alle 18: il nordafricano è stato sorpreso dall’addetto alla vigilanza del negozio mentre cercava di superare la barriera delle casse con alcune scatolette di tonno e una bottiglia di liquore nascosti sotto la giacca. Una volta scoperto, l’uomo ha tentato di fuggire iniziando a scalciare e sputare contro il vigilante ed il responsabile del negozio, che sono anche stati minacciati. A quel punto è scattata la chiamata ai carabinieri che sono intervenuti in pochi minuti e hanno bloccato Zelzewli.

Anche una volta arrivato in caserma, il marocchino, che era in evidente stato di alterazione, ha continuato a dare in escandescenze sputando e scalciando. Per questo il pm Elisa Milocco gli ha contestato anche l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Questa mattina l’uomo è stato processato per direttissima in tribunale ed il suo arresto è stato convalidato. L’imputato ha poi definiti la sua posizione patteggiando due anni e un mese di reclusione e 800 euro di multa. Il giudice ha disposto per lui la misura di custodia cautelare in carcere.

Più informazioni
leggi anche
controlli carabinieri notte loano albenga
Sicurezza
Maxi controllo dei carabinieri da Loano ad Albenga, un arresto e sette denunce

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.