IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sofia Ciarlo guida le stelle dell’Olimpia Savona taekwondo: otto ori

L'Olimpia taekwondo domina la gara di casa, che chiude la stagione 2018: Sofia Ciarlo, classe 2002, corona l'anno con l'oro

Savona. L’undicesima edizione della Junior Cup di taekwondo, gara di combattimento svoltasi sabato 8 e domenica 9 dicembre al Palasport di Quiliano (SV), va in archivio con il record di partecipanti, seicento, e di società, cinquantaquattro, in rappresentanza di tredici regioni, oltre che di San Marino e Nizza. Numeri che riprovano ancora una volta l’ottimo livello raggiunto dalla manifestazione, voluta da maestro Giovanni Caddeo nel 2007 e diventata oggi una vera e propria classica nel panorama italiano. In un contesto di altissimo livello hanno brillato le tante stelle di casa, guidate da Sofia Ciarlo, savonese classe 2002 già campionessa del taekwondo in coppa Italia.

Vincere è sempre bellissimo, ma farlo nella gara di casa mi fa sentire ancor più orgogliosa e soddisfatta – commenta la Ciarlo, che ha diviso i giorni prima della gara tra allenamenti e supporto all’organizzazione dell’evento – È stato un periodo tosto, ma questa vittoria mi ripaga di tutto: volevo essere un esempio soprattutto per i tanti bambini accorsi a tifarmi”. Sofia ha dominato in finale la genovese Brigida Bernardi, in un derby ligure vinto con il punteggio di 27 a 11: “Brigida e io siamo grandi amiche e incontrarla sul campo per me è sempre un onore. Ogni gara con lei è una bella sfida proprio perché entrambe conosciamo bene i nostri movimenti e nostri modi di combattere. Aver vinto contro un’atleta del suo valore mi fa capire che mi sto allenando nel modo giusto e mi sprona a puntare sempre più in alto“.

Oltre a Ciarlo, tra i grandi oro anche per Alice Manca, argento per Alessandro Pileri, Lucrezia Visconti e Giorgio Mussi e bronzo per Greta Rosa, Lassana Sy, Fabio Fundoni, Simone Pepino, Francesco Agnelli e Gaia Gavarone. Nelle categorie giovanili (classi dal 2012 al 2007), invece, vero e proprio exploit per i piccolissimi atleti savonesi: sei ori, dodici argenti e quattro bronzi, che permettono all’Olimpia di conquistare il terzo posto nella speciale classifica per società.

Soddisfatto il maestro Caddeo: “I nostri piccoli atleti sono stati fantastici, il loro impegno e la grinta dimostrata sul tappeto hanno permesso ad ognuno di loro di ottenere prestazioni positive e di vincere divertendosi. Questa gara, poi, è per noi è speciale e salire sul podio in casa nostra è sempre un’emozione unica. Il pubblico è stato caldissimo e siamo felici di averlo reso orgoglioso di noi”.

Va così in archivio un 2018 ricco di soddisfazioni per il taekwondo savonese: primo appuntamento del nuovo anno l’Insubria Cup, gara internazionale in programma il 26 gennaio a Busto Arsizio, con oltre 1.200 atleti già iscritti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.