IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, il Savona rimonta due volte la Lavagnese: 2 a 2 risultati

I subentrati Virdis e Boilini replicano agli ospiti, che hanno a lungo tenuto in mano il pallino del gioco

Savona. Quattro giorni dopo il pareggio con il Lecco, il Savona è tornato a giocare al Bacigalupo dove, in questo campionato, ha vinto solamente due partite. Se l’è vista con la Lavagnese dell’ex mister Tabbiani, squadra che viaggia nelle posizioni intermedie della classifica.

Savona-Sanremo

L’incontro è terminato in parità, con 2 reti per parte. Ma, in particolare nel primo tempo, sono stati i bianconeri a far vedere le cose migliori, facendo la partita. Un gol di Alluci sul finire della prima frazione ha portato avanti la Lavagnese; ha risposto ad inizio ripresa Virdis, da poco entrato. Poi, quando il Savona pareva poter puntare alla vittoria, Oneto lo ha nuovamente punito. Ci ha pensato Boilini, anch’egli da pochi minuti in campo, a segnare il gol che ha evitato la sconfitta ai biancoblù.

La cronaca. Alessandro Grandoni manda in campo Fiory, Corbier, Grani, Garbini, Fenati, Guarco, Tognoni, Miele, Piacentini, Degl’Innocenti, Muzzi. Lo schema è il 4-3-3. Subito in campo, quindi, il nuovo acquisto Degl’Innocenti; non possono giocare gli squalificati Cambiaso e Bacigalupo.

Le riserve sono Gallo, Severi, Vittiglio, Venneri, Esposito, Dell’Amico, Aretuso, Boilini, Virdis.

Luca Tabbiani, che deve fare i conti con numerose assenze, schiera Caruso, Vinasi, Casagrande, Avellino, Alluci, Queirolo, Basso, Conti, Oneto, Corsini, Gnecchi.

A disposizione ci sono Nassano, Bacigalupo, Martino, Ranieri, Romanengo, Capalbo, Orlando, Binai, Di Pietro.

Arbitra Marino Rinaldi della sezione di Messina, assistito da Najib Lafandi (Locri) e Luca Marrone (L’Aquila).

Il primo a provarci, al 2°, è Oneto: a lato. Poco dopo lo stesso numero 9 ospite chiama alla parata in due tempi Fiory.

Insistono i bianconeri: al 5° va al tiro Conti, a lato; poco dopo Oneto cerca di impegnare ancora Fiory, che si fa trovare pronto.

Il primo sussulto di marca savonese lo regala Tognoni all’11° con una conclusione dal limite che non impensierisce Caruso.

La Lavagnese, più dinamica e propositiva, fa la partita. Al 15° conclusione di Corsini: fuori misura. Al 17° Fiory si oppone ad un tiro di Oneto.

Al 20° un colpo di testa di Muzzi non trova lo specchio della porta. Al 24° il primo calcio d’angolo, in favore degli ospiti. Al 28° colpo di testa di Oneto: a lato.

Alla mezz’ora calcio di rigore per il Savona. Avellino contrasta irregolarmente Tognoni che va a terra e l’arbitro indica il dischetto. Piacentini lo calcia debolmente: il suo ex compagno di squadra Caruso glielo para. Risultato ancora sullo 0 a 0.

La Lavagnese torna a farsi avanti al 34°: conclusione di Corsini, respinta. Poi, gli ospiti calciano un corner, ma non dà frutti. Al 38° il terzo angolo per i bianconeri: palla messa in area da Basso, nella confusione in area il più lesto è Alluci che di testa mette in rete. Lavagnese in vantaggio.

Non paga, la squadra allenata da Tabbiani continua a fare il gioco. Al 41° calcia a rete Oneto: sul fondo.

Al 43° Grandoni effettua il primo cambio: Esposito per Grani, infortunato

Dopo due minuti di recupero si va al riposo sul risultato di 0 a 1.

Nel secondo tempo tra i biancoblù c’è Virdis al posto di Muzzi. Al 5° va al tiro Degl’Innocenti: destro potente, para Caruso in tuffo.

Il Savona, rispetto al primo tempo, si dimostra molto più determinato; tuttavia la Lavagnese non rinuncia ad affacciarsi nella metà campo locale, guadagnando un altro angolo. Al 13°, però, gli Striscioni si sbloccano: cross di Tognoni e in area Virdis di testa schiaccia il pallone in rete: 1 a 1.

Cambio tra gli ospiti al 13°: entra Di Pietro, esce Alluci. La Lavagnese arretra, ora è il Savona a fare la partita. Al 16° potente conclusione dalla distanza di Fenati: traversa.

Al 17° i biancoblù conquistano il primo corner, contro i cinque calciati dagli ospiti. Non si annotano però altre azioni da rete fino al 25°, quanto Basso costringe Fiory alla parata.

Al 27° la Lavagnese torna in vantaggio: difesa locale scoperta, Gnecchi serve Oneto che da pochi passi appoggia in rete il pallone dell’1 a 2.

Al 28° tripla sostituzione, due nel Savona ed una tra i bianconeri: entrano Gallo per Fiory, Boilini per Degl’Innocenti, Bacigalupo per Corsini.

Alla mezz’ora va al tiro Piacentini: a lato. Al 31° Romanengo prende il posto di Gnecchi.

Il Savona accusa il colpo e non crea pericoli alla porta avversaria. Al 37° cartellino giallo per Di Pietro.

Quando i biancoblù paiono doversi rassegnare alla sconfitta, al 39° hanno una fiammata d’orgoglio e pareggiano: mischia in area, tocca Tognoni e di testa Boilini insacca per il 2 a 2.

Al 41° Dell’Amico prende il posto di Miele. Al 45° Fenati viene ammonito per un fallo su Vinasi. Quest’ultimo esce per lasciare il posto ad Orlando.

Al 47° punizione per il Savona, Piacentini calcia di destro e manda altissimo. C’è ancora tempo per un cartellino rosso: ne fa le spese Fenati, espulso per doppia ammonizione dopo aver spintonato due avversari nel tentativo di recuperare in fretta il pallone.

Finisce 2 a 2. Il Savona conserva la terza posizione in classifica e nel prossimo turno, domenica 9 dicembre, sarà ospite della Folgore Caratese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.