IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Savona si fa rimontare due reti, poi trova lo spunto vincente: 3 a 2 al Chieri risultati

I biancoblù proseguono nella serie positiva e si riavvicinano al vertice

Più informazioni su

Savona. Forte di un bottino di 11 punti nelle ultime 5 giornate, il Savona ha giocato la nona partita casalinga del campionato, affrontando il Chieri. I piemontesi occupavano la settima posizione in classifica, ma apparivano in ripresa dopo il difficile periodo attraversato tra fine ottobre ed inizio novembre.

E infatti hanno saputo rendere difficile la vita agli Striscioni, che però alla fine l’hanno spuntata, vincendo 3 a 2. Venneri e Lombardi hanno portato i savonesi sul doppio vantaggio, ma gli ospiti hanno accorciato e, seppur ridotti in dieci, sono pervenuti al pareggio. Ci ha pensato ancora Venneri a segnare la rete decisiva. Poi, per l’espulsione di Muzzi, anche i locali hanno chiuso in dieci uomini.

La cronaca. Alessandro Grandoni schiera Fiory, Vittiglio, Cambiaso, Venneri, Miele, Garbini, Corbier, Degl’Innocenti, Bacigalupo, Lombardi, Virdis. Lo schema è il 4-3-3.

A disposizione ci sono Gallo, Federico, Guarco, Esposito, Torelli, Dorno, Aretuso, Muzzi, Piacentini.

Vincenzo Manzo manda in campo il Chieri con Benini, Serbouti, Cirio, Di Lernia, Ciappellano, Conrotto, Ferrandino, D’Iglio, Gaeta, Markaj, Gasparri. Anche gli azzurri si schierano con un 4-3-3.

In panchina siedono Baldi, Olivera, Nouri, Della Valle, Gerbino, Benassi, Bani, Vergnano, Benedetto.

Arbitra Claudio Campobasso della sezione di Formia, assistito da Matteo Poso e Luca Bernasso (Milano).

Locali con la classica maglia a strisce bianche e blu, calzoncini e calzettoni bianchi; ospiti in tenuta rossa con calzoncini neri. Si gioca su un campo in condizioni pessime, a causa della pioggia caduta nelle ultime ore.

Subito un brivido per i biancoblù: al 2° punizione di D’Iglio e Gasparri mette palla in rete, ma l’azione è viziata da fuorigioco e l’arbitro annulla.

Al 12° il Savona passa in vantaggio: Lombardi calcia un angolo dalla destra e mette in area, la difesa locale respinge ma la palla giunge a Venneri che dal centro dell’area scaglia un tiro potente che batte Benini. Striscioni avanti 1 a 0.

Al 13° ci prova Gaeta: a lato. Al 15° calcio di punizione per i padroni di casa: se ne occupa Lombardi che chiama Benini alla deviazione in angolo.

Il Savona continua a fare la partita e al 19° raddoppia: assist di Corbier per Lombardi che da pochi passi calcia in rete battendo il portiere e siglando il 2 a 0.

Il Chieri reagisce si fa avanti. Al 23° Fiory, con l’aiuto della difesa, fa suo un pallone messo in area da Gasparri. Al 25° il Chieri accorcia le distanze: Ferrandino mette in area un assist rasoterra, una pozzanghera rallenta la sfera e agevola Gasparri che la appoggia in rete per il 2 a 1.

I piemontesi premono schiacciando il Savona. Al 30° ci prova D’Iglio: para Fiory. Sul calcio d’angolo c’è il colpo di testa di Conrotto: Fiory si supera e gli nega il gol. Al 32° da quasi trenta metri conclude a rete D’Iglio: palo.

Dopo la sfuriata ospite, il Savona torna a controllare la partita. Al 41° va al tiro Lombardi: respinto dalla difesa. Al 42° un rasoterra di Bacigalupo impegna Benini in una difficile respinta.

L’arbitro assegna tre minuti di recupero; nel primo di questi viene espulso Gaeta, che alcuni minuti prima aveva ricevuto la prima ammonizione. Si va al riposo con la squadra ligure in vantaggio per 2 a 1.

Negli spogliatoi il giocatore espulso perde la testa e deve essere calmato dai suoi dirigenti. Dopo un intervallo un poco più lungo del previsto, parte il secondo tempo.

Al 4° prova il tiro dal limite Lombardi: alto. Al 13° il primo cambio: Torelli debutta con la maglia del Savona, sostituendo Bacigalupo. I biancoblù controllano la partita, senza correre rischi ma, al tempo stesso, senza più farsi avanti per cercare di chiuderla.

Al 20° viene ammonito Garbini. Al 22° il Chieri pareggia: punizione dalla trequarti sulla destra calciata da D’Iglio, la palla scorre in area e giunge a Ciappellano che insacca il pallone del 2 a 2.

Al 24° Grandoni inserisce Muzzi al posto di Degl’Innocenti, rendendo più offensiva la squadra.

Al 30° il Savona torna in vantaggio: calcio di punizione poco fuori dall’area battuto da Lombardi, Benini respinge, la palla giunge a Venneri che va a segno per il 3 a 2.

Al 32° viene ristabilita la parità numerica: espulso Muzzi per fallo di reazione. Al 35° entra Federico, esce Corbier.

Al 36° va al tiro D’Iglio su punizione: a lato di poco alla destra di Fiory. Al 38° nel Chieri entra Della Valle al posto di Cirio. Al 39° Piacentini sostituisce Virdis. Al 43° esce Lombardi per lasciare il posto a Guarco.

L’arbitro concede cinque minuti di recupero. Nel secondo viene ammonito Cambiaso. Il Chieri prova il forcing finale e guadagna un angolo, ma il colpo di testa di Ferrandino termina sul fondo.

Finisce 3 a 2 per il Savona, che esulta per la terza vittoria consecutiva. Nel prossimo turno, domenica 23 dicembre, gli Striscioni saranno ospiti del Ligorna a Genova.

In classifica il Savona rafforza la terza posizione, portandosi ad un solo punto di distanza dall’Unione Sanremo seconda e a meno 6 dal Lecco capolista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.