IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presepe vivente di Roccavignale, successo di pubblico per l’edizione 2018 foto

Tra i visitatori della prima serata c'è stato anche il Prefetto di Savona, Antonio Cananà, che ha compiuto un sopralluogo insieme al sindaco Amedeo Fracchia

Roccavignale. Un successo di pubblico decisamente superiore a ogni più rosea aspettativa. E’ quello che ha positivamente “travolto” gli organizzatori del Presepe Vivente di Roccavignale.

“Abbiamo davvero fatto il botto – dicono entusiasti dalla Pro Loco –. Nelle ultime edizioni il pubblico è andato sempre crescendo, ma quest’anno è stato pazzesco. Abbiamo avuto il doppio di gente rispetto agli altri anni, se non di più, in tutte e tre le serate, anche l’ultima sera la vigilia di Natale, che di solito è quella con meno pubblico, abbiamo avuto migliaia di visitatori”.

Tra i visitatori della prima serata c’è stato anche il Prefetto di Savona, Antonio Cananà, che ha compiuto un sopralluogo nel borgo insieme al sindaco di Roccavignale Amedeo Fracchia e assistito alla manifestazione, trovando un’organizzazione impeccabile.

Complimenti ed entusiasmo dai genitori dei bimbi nati nel 2018 (mai tanti come quest’anno) che hanno interpretato Gesù Bambino. “Li ringraziamo tantissimo – dichiarano dalla Pro Loco – sia per aver fatto partecipare i loro figli, sia per la disponibilità che hanno dimostrato e per i messaggi che ci hanno mandato per sottolineare la positività di questa esperienza”.

Un ringraziamento dalla Pro Loco anche agli abitanti di Roccavignale, sia a quelli di frazione Strada, il borgo dove si svolge il Presepe che ogni anno aiutano e mettono a disposizione i locali, sia a quelli delle altre frazioni che, resisi conto delle difficoltà degli organizzatori nel far fronte all’afflusso così massiccio (e inatteso) di pubblico, sono arrivati in massa a dare una mano.

Particolare successo hanno avuto l’asinello e la mucca, vere star dell’edizione 2018 del Presepe Vivente: i bambini hanno costretto i genitori a lunghe file per accarezzare gli animali e fare una foto con loro.

Nella giornata di Santo Stefano, tradizionalmente dedicata allo smontaggio delle taverne e degli allestimenti, si sono ritrovati, esausti ma raggianti, i tanti volontari che in questi mesi hanno lavorato sodo perché tutto funzionasse con la solita efficienza. L’appuntamento è per l’anno prossimo, con l’edizione numero 38.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.