IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manovra, il vice ministro Rixi: “8 mln per le opere a mare sulle coste danneggiate dalla mareggiata” fotogallery

Il commento: "Tante risorse per la Liguria"

Liguria. “Con il maxi emendamento alla manovra #finanziaria, approvato questa notte in #Senato, arrivano ulteriori risorse per Genova e per la Liguria. Otto milioni per la realizzazione di opere a mare sulle coste liguri danneggiate dalle mareggiate di ottobre. 110 milioni per la Zona franca urbana nelle aree interessate dal crollo del #ponteMorandi e 160 milioni di euro per il settore dell’autotrasporto, distribuiti tra il 2019 e il 2020”.

Lo ha detto su Facebook il vice ministro Edoardo Rixi dopo l’approvazione della manovra in Senato.

“Per il rafforzamento dei vigili del fuoco a Genova, un milione e 600 mila euro ed è stato stabilito anche un rafforzamento del personale della guardia costiera nelle capitanerie di porto”.

“Inoltre, i 200 milioni destinati all’Autorità di sistema portuale del mar ligure occidentale, tra il 2019 e il 2022, consentiranno anche la realizzazione del ribaltamento a mare di #Fincantieri a Sestri Ponente, atteso da anni e che consentirà di rendere ancora più competitivo il sito genovese. Sono pronto a convocare le parti già a gennaio per discutere le proposte sul progetto definitivo” conclude Rixi.

“Il governo è vicino alla Liguria, ai suoi comuni, e alle sue attività turistiche. Infatti ogni provincia riceverà 250 milioni di euro all’anno per interventi di messa in sicurezza di scuole e strade. Molti comuni del nostro territorio con popolazione inferiore ai ventimila abitanti beneficeranno delle risorse stanziate, pari a 400 milioni di euro su scala nazionale, per opere di intervento su scuole, strade e edifici pubblici – afferma la senatrice Stefania Pucciarelli, commentando alcune delle misure presenti nel maxiemendamento alla manovra di bilancio votato ieri a maggioranza dall’Aula del Senato – . La semplificazione delle procedure di assegnazione dei lavori, grazie all’innalzamento a 150mila euro della soglia massima di spesa entro cui è possibile l’assegnazione diretta, ridurrà i tempi di avvio degli interventi e garantirà la reale ricaduta degli investimenti sui territori, perché gli amministratori potranno scegliere aziende locali senza tuttavia venire meno al principio della rotazione”.

“Inoltre sono stati stanziati 8 milioni di euro per la progettazione e il ripristino, in Liguria, di opere a mare danneggiate dai recenti eventi metereologici per i quali è stato indetto lo stato di emergenza. A tal proposito le attività turistico-balneari colpite saranno esentate dal pagamento dei canoni demaniali finché non riceveranno gli indennizzi loro dovuti”.

“Dopo una lunga trattativa con l’UE e una maratona parlamentare che in parte deve ancora concludersi, la manovra di bilancio conferma la vocazione del governo in carica al dialogo, all’ascolto delle esigenze locali, e al rilancio dei territori senza fare alcuna discriminazione in base al colore politico delle amministrazioni. Grazie a questa manovra, così come al decreto Genova, la nostra regione ha tutte le carte in regola per premere sull’acceleratore dello sviluppo e della crescita socioeconomica” conclude la senatrice del Carroccio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.