IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controlli a raffica dei carabinieri in Riviera: tre in manette tra truffatori nascosti e folli inseguimenti in auto

Due sono finiti in manette perchè dovevano scontare una condanna, uno per resistenza dopo aver tentato la fuga ad un posto di blocco

Riviera. Tre arresti, due in esecuzione di altrattanti ordini di carcerazione ed uno in flagranza. Sono quelli effettuati negli ultimi giorni dai carabinieri della Compagnia di Albenga che hanno intensificato i controlli del territorio attraverso numerosi posti di blocco e passando al setaccio le zone considerate maggiormente a rischio.

Domenica mattina, i militaro della Stazione di Finale Ligure, a seguito di una circostanziata segnalazione riguardante un persona sospetta vista aggirarsi in via Molinetti hanno organizzato un mirato servizio in borghese protrattosi per alcune ore, al termine del quale sono arrivati al fermo di un uomo che al momento dell’identificazione ha tentato di raggirare i militari mostrando una carta d’identità falsificata ad arte con generalità di fantasia. L’uomo, un savonese di 50 anni, aveva da pochi giorni preso una camera d’albergo in un hotel finalese ed era ricercato dall’autorità giudiziaria: risultava infatti colpito da un ordine di carcerazione per scontare una pena di 8 mesi di reclusione proprio in relazione ad una serie di truffe commesse nella provincia di Savona nel 2013.

Le truffe consistevano nella promessa di un lavoro presso una multinazionale in cambio di denaro. Ovviamente dopo aver incassato le somme dalle sprovvedute vittime l’uomo si dileguava. Verificata quindi l’identità in caserma è stato poi accompagnato dai Carabinieri della Stazione di Finale Ligure presso il carcere di Imperia dove il truffatore seriale sconterà la sua pena.

Sabato scorso, invece, i carabinieri della stazione di Ceriale, hanno eseguito un ordine di carcerazione per l’espiazione della pena di 2 anni e 2 mesi di reclusione per reati di furto in abitazione e ricettazione nei confronti di un cittadino albanese 42enne, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, che si trovava già agli arresti domiciliari a Ceriale perché arrestato nel giugno scorso dai Carabinieri della Stazione di Pietra Ligure nell’ambito di una loro indagine finalizzata al contrasto dei furti in abitazione. Quest’estate infatti i militari pietresi riuscirono a bloccare il ladro che venne trovato, tra l’altro, nella disponibilità di attrezzature agricole precedentemente rubate proprio a Pietra. Il ladro è stato condotto dai Carabinieri al carcere di Imperia dove dovrà scontare la pena inflitta dall’autorità giudiziaria.

Venerdì, infine, i carabinieri della Stazione di Loano, durante un altro posto di blocco, dopo un inseguimento tra le vie cittadine, hanno fermato ed arrestato un pregiudicato marocchino di 24 anni, regolarmente residente a Boissano che ha pensato di tentare di evitare il controllo perché era alla guida senza patente e copertura assicurativa. La folle corsa del fuggitivo è terminata addosso ad un’altra macchina guidata da uno studente 26enne di Borghetto S. Spirito. L’incidente fortunatamente non ha causato feriti. Il mezzo del marocchino è stato posto sotto sequestro e il conducente arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Albenga è stato poi processato per direttissima in tribunale sabato mattina. Nei confronti dell’arrestato (recidivo), in attesa della definizione processuale, è stata emessa una misura cautelare dell’obbligo di dimora presso la residenza di Boissano con contestuale prescrizione di permanenza notturna presso la propria abitazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.