IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Ci mancava l’aumento dell’accise

In queste ore mentre la città di Genova sta continuando ad interrogarsi sul suo futuro e si sta definendo probabilmente il destino della ricostruzione del Ponte Morandi si è scatenata una nuova polemica: l’accise sulla benzina aumenterà nel 2019 per contribuire alle spese della Liguria ma …solo in Liguria (praticamente l’autogestione del lutto e delle macerie)? No replica Toti e tutto il gruppo parlamentare ligure pentastellato esisteva già e non aumenterà nulla e poi la colpa di tutto è del PD, che l’aveva creata salvo poi innestare l’ennesima polemica con il ministro Toninelli ,di cui sfuggono ormai i contenuti all’umana comprensione.

A questo punto noi Verdi Liguri, che siamo solo preoccupati del destino della città e che soprattutto vogliamo che siano finalmente risolti i problemi delle famiglie sfollate e della desertificazione commerciale delle zone interessate dal crollo del ponte Morandi, ribadiamo che bisogna fermare le polemiche ed impegnarsi uniti ed unite per il bene della città e dell’intera Regione.

Non fa bene a nessuno infatti leggere le improvvide dichiarazioni del ministro delle infrastrutture e poi le continue polemiche fra Comune, Regione e Governo, peraltro praticamente diretti dai medesimi partiti che vanno dal centro all’estrema destra.

A questo punto Noi Verdi vogliamo riproporre alcune idee, che potevano trovare spazio nel decreto Genova invece di farlo divenire un omnibus su cui infilare anche condoni a Ischia e l’aumento delle percentuali di fanghi inquinanti nei terreni agricoli:
– gratuità del servizio di mobilità pubblica per tutto il periodo dell’emergenza legata al Ponte;
– completamento del raddoppio ferroviario Voltri- Brignole, che doveva essere terminato lo scorso anno. Il commissario non poteva agire sull’accelerazione degli appalti pure in questa occasione oltrechè per la demolizione e ricostruzione del Ponte ,caro governo di estrema Destra?
– prolungamento della metropolitana con una linea di superficie verso la Valle Bisagno e verso Terralba in modo da poter raggiungere con un sistema di ascensori il maggior ospedale regionale?
– soluzione del nodo di San Benigno in modo da dividere il traffico merci da quello passeggeri.

Si tratta di proposte concrete ed operative, che potrebbero ridare speranza e fiducia alla città di Genova e che potrebbe ridare una immagine diversa alla politica invece di continuare ad assistere alle liti fra l’estrema destra di governo e di opposizione  in uno scenario, che non fa onore alla città di Genova e al pesante tributo, che sta pagando.

Verdi Liguri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.