IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, il sindaco Romano: “Rimesso in moto la macchina comunale, tante opere e interventi su ambiente, sociale e turismo” fotogallery

I primi sei mesi di mandato: "Sul'area T1 incontro con il curatore fallimentare dopo le feste, sulle Caravelle nuova convenzione in dirittura d'arrivo"

Ceriale. “Qualche maligno aveva detto che la nostra giunta e la nostra maggioranza non avrebbe mangiato il panettone… E invece lo mangiamo e mangeremo anche la colomba pasquale”. Inizia con una battuta sarcastica la conferenza stampa del sindaco di Ceriale Luigi Romano che ha tracciato, a ridosso delle festività natalizie, un bilancio dei primi sei mesi di mandato amministrativo dopo la vittoria elettorale del giugno scorso.

Il primo cittadino ha voluto ribadire la compattezza e l’unità del gruppo di maggioranza sul programma amministrativo, affrontando punto su punto le questioni più spinose sul futuro della cittadina cerialese. Inoltre, ha annunciato l’intenzione di organizzare una assemblea pubblica invitando tutta la cittadinanza a discutere e affrontare le priorità per il futuro di Ceriale.

“Abbiamo ereditato una situazione molto difficoltosa all’interno del Comune, con carenze di organico in settori chiave come Ufficio Tecnico e Urbanistica: per questo siamo dovuti correre ai ripari con quattro nuove assunzioni e un’altra che arriverà per il settore ambiente. Siamo intervenuti anche per la polizia municipale: il comandante Suardi avrà un riassetto di competenze e potrà occuparsi maggiormente del comando dei vigili urbani, inoltre saranno in servizio da gennaio altri due agenti per la nostra municipale” ha dichiarato il sindaco Romano.

Il vice sindaco Luigi Giordano si è invece soffermato sui lavori pubblici, con un piano che prevede già 2,9 mln di euro di interventi già  cantierabili dal 2019, opere in parte già finanziate e che fanno parte del programma di restyling del territorio comunale. In arrivo il nuovo marciapiede in via Romana, tra via S. Eugenio e via Concordia, oltre al nuovo e atteso parcheggio nell’area sotto al cimitero: circa un centinaio di nuovi posti auto, gratuiti e con alcuni stalli per disabili. E ancora la pista ciclopedonale in via Pineo, l’adeguamento nella centrale termica del palazzo comunale per l’impianto di riscaldamento (con una netta diminuzione di costi energetici per il Comune) e ancora i lavori l’intervento di adeguamento sismico del plesso scolastico di via Magnone, che consentirà di raggiungere un grado altissimo di resistenza sismica.

Tra le questioni di attualità il futuro dell’area T1 a Ceriale e del problema sicurezza di un vaso cantiere in stato di abbandono e facile preda di malintenzionati: “L’amministrazione comunale ha le mani legate… – ha aggiunto il primo cittadino -. Sotto l’aspetto dei controlli dobbiamo ringraziare l’azione delle forze delle ordine, quanto al destino dell’area abbiamo già valutato la situazione e subito dopo le feste natalizie incontreremo il curatore fallimentare. Non c’è dubbio che per salvare la zona serva un acquirente, speriamo ci siano novità positive”.

Altre situazioni di degrado sono le ex Colonie Veronesi e l’ex hotel Torelli: “Sul primo punto aveva già fatto una specifica ordinanza e posso annunciare che sono stati affidati i lavori di messa in sicurezza, pulizia e bonifica della struttura. E anche sull’ex Torelli dal 2019 partirà l’intervento, almeno per una parte”.

La vicenda delle Caravelle sarà invece al centro del prossimo Consiglio comunale del 28 dicembre, una seduta che dovrà dare via libera alla nuova convenzione per il parco acquatico cerialese: “La trattativa con la società Marina srl è ormai chiusa e risolta – ha sottolinreato il sindaco Romano -, abbiamo svolto una perizia sul possibile canone di concessione, oltre che sulle linee guida della nuova convenzione che si andrà a firmare, la cui durata è ancora da stabilire con esattezza (20-25 anni): il canone è stato stabilito in 50 mila euro. Una soluzione per salvare il parco acquatico, attrazione fondamentale per Ceriale. In questi giorni legali e commercialisti stanno definendo gli ultimi dettagli dell’accordo, che farà venir meno il ricorso pendente al Tar e che era stato rinviato a gennaio”.

Il sindaco Luigi Romano si è poi soffermato sulle attività nel sociale e nel settore ambiente. “Sulla gestione della raccolta, la differenziata e altri aspetti abbiamo dato una stretta con la società Energeticambiente srl, considerati i problemi avuti la scorsa estate. Più mezzi e personale garantiranno gli standard quantitativi e qualitativi previsti dal contratto” ha commentato l’assessore comunale Eugenio Maineri.

Infine il capitolo sul turismo e la promozione di Ceriale: “Oltre alle iniziative messe in campo per queste festività natalizie, stiamo lavorando ad una nuova programmazione degli eventi e delle manifestazioni dalla prossima primavera-estate, con iniziative di richiamo turistico previste per diversi mesi dell’anno. Tra i nuovi progetti per la destagionalizzazione delle presenze il nostro Comune e il consigliere delegato Giorgio Vigliercio sono al lavoro per un progetto outdoor che valorizzi la nostra rete sentieristica e il nostro territorio: siamo inseriti nel circuito del Monte Carmo con altri comuni ma crediamo in un progetto tutto nostro, cerialese, con una mappatura dei sentieri pronta per la primavera 2019 e una offerta ad hoc per il turismo sportivo che ha grandi potenzialità di sviluppo” ha concluso Romano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.