IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bolkestein, il Sib: “Bene la proroga, ma sconcerto per ingiustificata disparità di trattamento con gli ambulanti”

“La nostra battaglia per la totale e definitiva disapplicazione della direttiva alla nostra categoria continuerà”

Regione. “Bene la proroga, ma sconcerto per ingiustificata disparità di trattamento con gli ambulanti”. È questo il pensiero del Sib (Sindacato italiano balneari) espresso dal presidente Antonio Capacchione in relazione alla manovra.

“Apprezzamento per il differimento della scadenza delle concessioni demaniali marittime, anche se di soli 15 anni, – ha proseguito il presidente – mentre, a nostro avviso, sarebbero stati congrui almeno 30 anni: per cui la quasi totalità delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico ricreativo andrà ora a scadere nel gennaio 2034”.

“Delude che non siano state recepite le altre nostre proposte, per le quali ne abbiamo sottolineato l’urgenza, come l’eliminazione dei canoni pertinenziali e la riduzione dell’aliquota Iva al 10  per cento. Sconcerta, poi, che agli imprenditori balneari non sia stata riservata la stessa attenzione avuta nei confronti degli ambulanti, per i quali si è assicurato l’esonero definitivo dalla direttiva Bolkestein”.

“Francamente è incomprensibile che il Governo abbia ‘partorito’ una inaccettabile disparità di trattamento che tradisce un intollerabile, quanto ingiustificato, pregiudizio negativo nei confronti delle 30.000 famiglie di balneari italiani”.

“Si avverte, pertanto che la nostra battaglia per la totale e definitiva disapplicazione della direttiva Bolkestein alla nostra categoria continuerà fino al conseguimento di un obbiettivo che riteniamo sacrosanto per salvaguardare un patrimonio di eccellenza del ‘Made in Italy’”, ha concluso Capacchione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.