IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alberi di Natale all’insegna del rispetto della natura. Enpa: “Acquistate esemplari artificiali”

“Così si evita di sacrificare piante vive che, molto spesso, vengono buttate via dopo le feste”

Più informazioni su

Provincia. “Un albero di Natale artificiale, che può essere utilizzato per molti anni, egualmente o forse più bello di uno vero, evitando quindi di sacrificarne uno vivo che, molto spesso, viene buttato via dopo le feste”.

E’ la proposta che la Protezione Animali savonese formulata a chi ama la natura, ricordando i tanti alberi bruciati nei boschi negli incendi estivi e quelli distrutti dal recente evento climatico eccezionale, assieme a migliaia di animali selvatici.

“Sarà un modo di festeggiare il Natale nel rispetto della natura, – hanno aggiunto i volontari Enpa, – e di onorare le norme (migliorabili ma innovative per l’epoca) a tutela del verde pubblico e privato che, proprio a Savona fin dal 1995, su proposta ed elaborazione dell’Enpa e ad opera dell’allora vicesindaco Dario Amoretti, vennero per la prima volta introdotte nei regolamenti comunali”.

“Se poi proprio non si vuole fare a meno di un soggetto vero, Enpa invita a seguire le regole dell’ex Corpo Forestale dello Stato, ora carabinieri forestali: acquistarlo da vivaio autorizzato e controllare che abbia il tagliandino di riconoscimento; sistemarlo in un locale luminoso ed asciutto, lontano da fonti di calore e correnti d’aria e tenere le radici sempre bagnate; se è stato comprato un “cimale” (senza radici), metterlo in un recipiente con acqua tiepida; evitare addobbi pesanti e colori; terminate le festività, consegnarlo ad uno dei centri di raccolta organizzati perché possa essere ripiantato”, hanno concluso dalla Protezione Animali savonese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.