IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un folto pubblico per il “Il mandolino in trincea”, il concerto dell’Ensemble Vivaldi a Varazze

Alcuni brani, accompagnati da proiezioni, hanno ricordato la Tregua di Natale 1914 tra tedeschi e inglesi

Più informazioni su

Varazze. Successo di critica e di pubblico sabato 3 novembre a Varazze, nell’Oratorio di N.S.Assunta, per il concerto “Il mandolino in trincea” dell’Ensemble Vivaldi di Savona, organizzato da U Campanin Russu in collaborazione con il Comune di Varazze e la Confraternita ospitante, per ricordare i cento anni dalla fine della Grande Guerra.

“L’evento, presentato da Mario Traversi, con il supporto tecnico di G.B. Giusto, è stato un susseguirsi di emozioni – scrivono da Ponente Varazzino – sulle note di canzoni che rievocavano soprattutto i disagi e il sacrificio di tanti giovani in trincea, dove il mandolino, nonostante la tragedia sempre incombente, sapeva offrire momenti di svago nelle pause tra un attacco e l’altro”.

Particolarmente toccanti alcuni brani, accompagnati da opportune proiezioni, allorché si è ricordato l’episodio dell’incontro sulla terra di nessuno, nella notte di Natale del 1914, di tedeschi e inglesi al canto di motivi natalizi. Una lezione di sentimenti che la guerra non era riuscita a cancellare.

“Bravissimi i vari componenti l’Ensemble Vivaldi di Savona, sei donne e quattro uomini – raccontano da Ponente Varazzino – che hanno saputo interpretare con intensa partecipazione un menù scelto con cura e applaudito calorosamente dal folto pubblico presente in sala. Voce narrante Gabriella Bianchi, con letture di lettere inviate dal fronte, mentre Mariangela Bombo, Maria Grazia Criscenzo (Mandolini Primi), Sergio Giacobbe, Gianni Masini, Giorgio Musso (Mandolini Secondi). Francesca Tenti (Mandole), Adelina Criscenzo, Giuseppe Gamba e Maria Grazia Goslino (Chitarre) hanno veramente offerto quanto di meglio può regalare la musica a pizzico”.

All’inizio del concerto, l’assessore alla Cultura Mariangela Calcagno ha ricordato con commozione i caduti varazzini nell’immane conflitto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.