IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tribunale di Savona, insediato il nuovo procuratore Ubaldo Pelosi foto

Negli ultimi mesi aveva già coperto il posto lasciato vacante dopo il pensionamento di Sandro Ausiello: è a Savona come pm già dal 2005

Savona. Ieri mattina il nuovo procuratore della Repubblica di Savona Ubaldo Pelosi si è ufficialmente insediato. Il magistrato, che dopo il pensionamento di Sandro Ausiello aveva assunto la direzione dell’ufficio come facente funzioni, ha prestato giuramento davanti al collegio del tribunale (composto dai giudici Marco Canepa, Francesco Giannone e Matteo Pistone) alla presenza di colleghi, collaboratori ed anche del suo predecessore.

La nomina di Pelosi era stata deliberata dal plenum del Csm che doveva scegliere tra la sua candidatura (che aveva cinque voti favorevoli) e quella del dottor Alberto Landolfi (che aveva un voto).

Il nuovo procuratore è un “veterano” dell’ufficio visto che è in servizio a Savona dal giugno del 2005: “Finora la mia esperienza qui è stata gratificante sia per la qualità del lavoro, visto che ho seguito dei procedimenti significativi rapportati alla realtà savonese, sia per i rapporti eccellenti che si sono creati, dal mio punto di vista, con tutte le persone con cui lavoro: colleghi, personale della Procura, ma anche con il tribunale con il quale c’è la massima collaborazione e con tutte le istituzioni locali” aveva detto Pelosi dopo la nomina.

Il neo procuratore di Savona, che ha compiuto 53 anni lo scorso febbraio, ha iniziato la sua carriera in magistratura a Genova come uditore, mentre il primo incarico è stato alla procura di Sanremo, dal gennaio 1993, da dove poi è passato a quella di Imperia nel giugno 1998 prima di approdare all’ombra della Torretta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.