Tortu sfida Ronaldo sui 100 metri, Scaramuzza: "Se CR7 accetta Savona ci mette la pista" - IVG.it
Il sogno

Tortu sfida Ronaldo sui 100 metri, Scaramuzza: “Se CR7 accetta Savona ci mette la pista”

In un'intervista su Tuttosport nasce l'idea di una "gara" tra i due campioni, l'assessore offre la Fontanassa dove Tortu fece le "prove generali" del record

Filippo tortu cristiano Ronaldo

Savona. “Sì, sarebbe divertente sfidare CR7. Ammiro le doti atletiche di calciatori come lui, ma correre è un’altra cosa. E anche in un test di salto in elevazione credo di poterlo battere. Anzi, mettiamola così: se Ronaldo mi batte, smetto di fare atletica“. Una semplice battuta, pubblicata da Tuttosport, che ha scatenato un sogno nei fan di Filippo Tortu: assistere a una vera e propria “sfida” tra il velocista milanese e Cristiano Ronaldo.

Due stelle nei rispettivi sport: già affermatissimo il cinque volte Pallone d’Oro, in rapida ascesa Tortu che sta conquistando l’atletica mondiale dopo aver già conquistato i tifosi azzurri con il nuovo record sui 100 metri (9″99, primo italiano di sempre a scendere sotto i 10 secondi). Inevitabile dunque lo scalpore suscitato da quella semplice frase: un evento che dovesse contrapporre sul piano della velocità il 20enne a uno degli sportivi più famosi di sempre creerebbe un hype incredibile, attirando sul mondo dell’atletica l’attenzione della stampa mondiale.

E tra chi vuole provare a sfruttare quell’onda, per quanto piccola possa essere la probabilità di vedere il sogno tramutarsi in realtà, c’è Maurizio Scaramuzza, assessore allo Sport del Comune di Savona. Che si inserisce così: “Se CR7 accetta, il comune di Savona ci mette la pista”. Una proposta che a livello sportivo ha un senso: il campo della Fontanassa è ritenuto nell’ambiente uno dei più “veloci. Proprio a Savona Tortu, lo scorso 23 maggio, ha corso i 100 metri in 10″03, stabilendo il suo record personale del momento e facendo le “prove generali” per lo strepitoso 9″99 ottenuto un mese dopo a Madrid.

Una candidatura, quella di Scaramuzza, che ovviamente al momento sembra destinata a restare tale: difficile immaginare che Cristiano Ronaldo possa realmente accettare. Ma l’assessore savonese non è nuovo alle provocazioni “in grande stile”: un anno fa, dopo l’eliminazione dell’Italia ad opera della Svezia, propose di disputare al Bacigalupo il “Mondiale degli Esclusi”, coinvolgendo la Nazionale Italiana e le altre grandi deluse rimaste fuori da Russia 2018. Ora il nuovo ambizioso tentativo, portare il campione della Juventus sotto la Torretta. Impossibile, forse, ma sognare non costa nulla…

leggi anche
  • Proposta affascinante
    Italia eliminata da Russia 2018, il Comune di Savona: “Pronti ad ospitare il Mondiale degli esclusi”
    russia 2018
  • Atletica leggera
    Re Tortu scrive la storia: secondo solo a Mennea. Bogliolo vola a Berlino
    Meeting Città di Savona - Memorial Giulio Ottolia 2018
  • Atletica leggera
    Tortu cancella Savona e Mennea: avverata la profezia di Mura
    Filippo Tortu

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.