IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano, discariche abusive: recuperati 11.000 kg di rifiuti ingombranti nei boschi foto

Completate le operazioni di pulizia avviate dal Comune dopo le segnalazioni del WWF. L'assessore Moreno: "Combattere l'inciviltà delle persone"

Toirano. A seguito di alcune verifiche delle Guardie Giurate in servizio presso il Nucleo WWF di Savona e da parte dei tecnici comunali e dell’Assessore all’Ambiente Federica Moreno, sono stati riscontrati sul territorio comunale, soprattutto nei boschi e dirupi lungo la SP1 Borghetto S.S. – Toirano – Bardineto, alcune discariche abusive.

Grazie alla collaborazione resa da parte del WWF è stata inviata all’amministrazione comunale una mappatura dettagliata di tutti i siti ed è stato dato incarico ad una ditta specializzata di eseguire i lavori in zone impervie per recuperare i rifiuti abbandonati sul suolo pubblico. Si è trattatodi abbandoni di vecchie caldaie, materiale edile, ingombranti ad uso domestico, amianto, abbandoni che non solo deturpano in maniera irreversibile l’ambiente e le sue bellezze, ma ne compromettono il delicato equilibrio.

Le operazioni sono state coordinate dall’ufficio Ambiente e dall’assessore Federica Moreno: “Come amministrazione e cittadini, avevamo il dovere di intervenire con tempestività, consci del fatto che molte di queste discariche sono il risultato di anni di abbandono e di incuria da parte delle persone, a cui poco importa dell’ambiente in cui vivono”.

Le operazioni, durate alcune settimane, hanno richiesto l’utilizzo di mezzi e attrezzature adatte alla raccolta di questi rifiuti di “grossa taglia” e al termine delle stesse i quantitativi raccolti hanno superato gli 11.000 kg e più precisamente, sono stati recuperati 11.410 kg di ingombranti. I rifiuti sono poi stati adeguatamente imballati ed avviati ai centri di trattamento e recupero.

“Tale operazione ha comportato un impegno finanziario straordinario per le casse comunali (superiore a 15.000 euro), a discapito di altri interventi e ciò dovrebbe sensibilizzare tutti gli utenti a comprendere che, per la negligenza di pochi, tutti pagano le conseguenze, soprattutto in termini di minori servizi e mancata diminuzione della bolletta Tari”.

“Purtroppo casi del genere non sono facilmente sanzionabili in quanto occorre cogliere il trasgressore in flagranza di reato” ha aggiunto l’assessore toiranese.

L’avvio del sistema di raccolta dal gennaio 2015 ha drasticamente cambiato le modalità operative per il conferimento dei rifiuti, ma i risultati in termini di percentuale di raccolta differenziata negli anni sono andati ad aumentare. Già dal primo anno il Comune è stato inserito nei “Comuni Ricicloni”, passando da una % di raccolta differenziata del 31,50% del 2014, al 65.38% del 2015, 68.34% del 2016, fino ad arrivare ad una percentuale del 73.90% nel 2017, con un tasso di riciclaggio e riciclo, elaborato secondo la DGR 176/2017, superiore al 45% in tutte le categorie di rifiuto ovvero carta, legno, metallo, frazione organica, plastica e vetro. “Dobbiamo ringraziare i cittadini, per il loro impegno e la loro costanza, dobbiamo ringraziare i condomini che in aree pubbliche messe a disposizione gratuitamente dall’amministrazione hanno creato isole chiuse dando decoro e pulizia all’ambiente, dobbiamo ringraziare l’Ufficio ambiente per il costante impegno profuso” ha sottolineato ancora Moreno.

“Insieme agli uffici abbiamo aumentato i servizi gratuiti a disposizione della cittadinanza ovvero 3° passaggio di umido per tutte le utenze nel periodo estivo (luglio e agosto), secondo passaggio di plastica per tutte le utenze tutto l’anno, conferimento gratuito del verde fino a 300 kg ad utenze autorizzata, passaggio a domicilio, gratuitamente, per il ritiro di verde domestico, una volta al mese nei periodi invernali e due volte nel periodo estivo”.

“Il maggior risparmio dalla diminuzione di materiale portato in discarica ha permesso la realizzazione di nuove aiuole, il posizionamento di fiori e recinzioni, di acquistare nuovi cestini”.

“Si ricorda che i rifiuti organici devono essere raccolti esclusivamente in sacchetti biodegradabili e compostabili. Inoltre nell’eventualità che il quantitativo del rifiuto da smaltire ecceda per volume quanto conferibile all’interno del mastello, questi devono essere comunque sempre esposti”.

“Si ricorda che ogni utenza ha a disposizione il ritiro domiciliare dei rifiuti ingombranti gratuito fino a 3 mc di volume previa prenotazione a Consortile Alassio al n. Verde (gratuito anche da cellulari) 8200.464.622”.

“Amare il proprio territorio e rispettarlo è un dovere morale di ciascuna amministrazione e di tutti i cittadini che la vivono. Abbiamo provveduto all’acquisto di n. 20 cartelli “simpatici” per sensibilizzare i cittadini sull’annoso problema delle deiezioni canine. Ognuno di noi ama gli animali, ma nel rispetto della collettività è bene ricordare, ai padroni “disattenti”, che una convivenza civile è rispettosa verso il patrimonio civile, storico e ambientale. Ricordiamo che attraverso autorizzazione le deiezioni e/o traverse utilizzate in casa per animali possono essere conferite presso i bidoni rossi posti lungo il territorio comunale”.

“La collaborazione di tutti porta a risultati lusinghieri, chiediamo la continua collaborazione dei cittadini a segnalare eventuali trasgressori al fine di garantire un paese, un territorio e i parchi/giardini puliti e decorosi” ha concluso l’assessore Moreno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.