IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taekwondo: Visconti conquista un argento nazionale tra le cinture rosse foto

Il taekwondo savonese vive un momento di successi alla ribalta: ancora medaglie per le cinture rosse nello scorso weekend di gare

Savona. Continua l’ottimo momento per il taekwondo savonese. Dopo gli argenti agli assoluti di Gaia Gavarone, questa volta sono state le cinture rosse, la Serie B del taekwondo, le protagoniste del weekend. Al PalaPrometeo Estra Liano Rossini di Ancona oltre 540 atleti da tutta Italia si sono dati battaglia alla ricerca del titolo di campione, da conquistare sotto gli occhi, tra gli altri, anche degli scout della nazionale italiana, giunti nel capoluogo marchigiano alla ricerca di nuovi talenti. A rappresentare Savona la società Olimpia taekwondo, capitanata dal maestro Giovanni Caddeo, con una delegazione di tre atleti: Lucrezia Visconti, Greta Rosa e Lassana Sy.

Grande risultato per la prima, che ottiene la medaglia d’argento alla sua prima partecipazione in un contesto nazionale. La Visconti, classe 2003 impegnata nella categoria juniores (under 18), non nasconde però il rammarico per un oro considerato alla portata: “Non posso definirmi pienamente soddisfatta oggi, puntavo all’oro e la finale persa per 7-4 brucia un po’, perché non sono riuscita a recuperare l’iniziale svantaggio. Da domani riprenderò ad allenarmi per presentarmi più forte l’anno prossimo”. Medaglia anche per Greta Rosa nei senior, che bissa così il bronzo conquistato a maggio ai campionati nazionali universitari di Campobasso: “Sono contenta per questa medaglia, anche se ammetto che puntavo alla finale. Ma salire sul podio a questi livelli è sempre difficile e da soddisfazione, il mio prossimo obiettivo sarà quello di prendermi un’altra medaglia ai prossimi universitari a L’Aquila”. Nessuna medaglia, invece, per Lassana Sy, sconfitto al secondo turno preliminare dal piemontese, poi campione nazionale, Achraf Slassi.

I risultati di Ancona certificano ancora una volta la crescita del movimento a Savona, città che si appresta a ospitare la Junior Cup, gara di combattimento giunta alla sedicesima edizione e ormai diventata una vera e propria classica del taekwondo italiano, che quest’anno ospiterà oltre 800 atleti da tutta Italia, oltre che da San Marino, Francia e Svizzera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.