IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacoli, arte e mercatini: lo scintillante fine settimana di eventi nel Savonese

Ad Albenga il Festival Su la Testa, a Loano il Villaggio Magie di Natale

Provincia. “Dicembre tu ci riporti ancor Natale col suo splendor”… Sarà proprio splendido il primo fine settimana di dicembre e dell’inverno 2018 – 2019: un “pot-pourri” di mostre d’arte, incontri culturali, mercatini tipici del periodo di Avvento, spettacoli teatrali e cinematografici ci accompagnerà lungo le intere due giornate di venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre.

Dopo “Ottobre De André” Albenga sarà la casa di un’altra importante kermesse, il Festival Su la Testa, che alla sua tredicesima edizione metterà “sul fuoco” tanta buona “carne”: diversi appuntamenti culturali (dalla letteratura alla musica, dal cinema all’arte) con ospiti anche di prestigio. “Gli Stili di Albissola” saranno invece al centro dell’esposizione visitabile all’Antica Fornace Alba Docilia con le manifatture delle maggiori fabbriche ceramiche italiane.

Debutta in questa guida agli eventi il cinema: a Pietra Ligure potremo infatti assistere alla proiezione per la prima volta del docufilm “Fuori Onda”, che ci aiuterà a ripercorrere la storia e le vicissitudini dei cantieri Rodriquez, che furono uno degli orgogli industriali del comprensorio savonese. Da un “sipario” ad un altro: al Teatro Sacco di Savona scopriremo le singolari e nascoste curiosità sulla vita del “chansonnier” George Brassens, raccontate nientepopodimenoche dal suo medico personale.

Tipici del periodo saranno infine due appuntamenti. Il primo a Spotorno sarà il prosieguo delle celebrazioni della fine della Prima Guerra Mondiale con un annullo filatelico delle Poste Italiane ed un percorso espositivo dedicato alla guerra combattuta sulle pagine delle riviste e dei giornali umoristici. L’altro a Loano, dove riaprirà il Villaggio Magie di Natale, in perfetta sintonia con il nuovo mese che si apre.

Sempre “fresco” e nuovo è il calendario degli eventi in provincia. Qui ve ne proponiamo, come sempre, solo una parte: per conoscere e rimanere aggiornati su tutti gli altri vi consigliamo di non perdere la vostra agenda preferita IVG Eventi.

Festival Su La Testa tredicesima

Albenga. Nato dalla tenacia e dalla passione di un pugno di amici, dopo una crescita costante di appeal e pubblico, il Festival Su la Testa giunge alla tredicesima edizione. Sarà un fine settimana pieno di appuntamenti che spazieranno dal teatro alla letteratura passando per il cinema, la fotografia e naturalmente la musica. Durante la manifestazione ci sarà un nutrito programma di incontri, dibattiti, presentazioni, mostre e installazioni a Palazzo Scotto Niccolari. Lo storico Palazzo di via Medaglie d’Oro diventerà la vera e propria sede dell’Associazione Culturale Zoo oltreché il luogo di svolgimento dell’animatissimo dopofestival.

“Il festival è famoso per i tanti ospiti di qualità che ha invitato sul palco del Teatro Ambra ma anche per la preveggenza con cui ha creduto in molti musicisti, tra i quali Zibba e Raphael Gualazzi, quando questi nomi non erano ancora protagonisti della scena e faticavano a trovare spazi e riconoscimento”, spiegano gli organizzatori.

L’Associazione Culturale Zoo promette “un programma vario ed eterogeneo con nomi di eccellenza, ospiti internazionali e promesse della musica già all’attenzione degli addetti ai lavori. L’edizione dell’anno scorso è stata sorprendente per la qualità degli artisti già celebri e le tante rivelazioni che hanno saputo stupire la platea con esibizioni intense e applauditissime. Il festival ormai va oltre se stesso: tutto l’anno gli eventi collaterali preparano e stimolano il pubblico e i volontari arrivano con un’organizzazione affiatata e pronta a trasformare il centro storico in un crocevia di artisti di prim’ordine”.

Ecco dunque il programma degli appuntamenti. A Palazzo Scotto Niccolari venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre si parlerà di arte, libri, fotografia, musica, film e viaggi. Inoltre nel salone dello storico palazzo di via Medaglie d’Oro sarà possibile ammirare le opere di Valerio Conforti, artista pisano di sorprendente valore.

Dalle ore 17 di venerdì 30 novembre si parlerà di Sri Lanka con la presentazione del libro “La lacrima dei Vedda” alla presenza dell’autore Andrea Rigante e di Maurizio Cardillo, il viaggiatore ingauno con una lunga storia di interazione e aiuti con il popolo dei Vedda, uno degli ultimi popoli fossile della Terra. Cardillo ha accompagnato lo scrittore milanese Rigante nella foresta aiutandolo ad andare oltre la dimensione turistica dell’isola e aprendo le porte ad un’esperienza straordinaria di storia e umanità.

edoardo chiesa

Contestualmente si terrà l’incontro con Alberto Calandriello, autore del libro “Abbassa quello stereo” detto anche Il Cala, blogger appassionato e operatore culturale instancabile, che ha realizzato questo libro appassionante con tutte le esperienze tra il comico e il commovente di un assiduo frequentatore di concerti. Nel pomeriggio si incontreranno anche alcuni esponenti della rinascita della musica in Riviera per discutere delle opportunità che la musica può far rilevare in ogni campo. Interventi musicali di Pepè e Lisbona, vincitore dell’ultimo Premio “Bindi”.

Gli eventi di sabato 1 dicembre inizieranno alle ore 16:30 con la visione del film breve realizzato da Andrea Rigante sull’esperienza in Sri Lanka e tratto dal libro “La lacrima dei Vedda”. A seguire l’incontro per il Premio Pisani per poi arrivare all’incredibile reportage dalle Isole Svalbard dal titolo “Mi tular – Io sono il confine” con la fotografa Valentina Tamborra, già autrice di numerosi lavori in tutto il mondo e instancabile viaggiatrice. Si tratterà di un’affascinante esperienza tra identità e confini alle estremità del pianeta. Gli interventi musicali sono di Edoardo Chiesa e Beppe Trabona, due cantautori rivelazione della canzone d’autore in riviera.

chiara ragnini

Novità di quest’anno il pomeriggio conclusivo di domenica 2 dicembre. Dalle ore 17:30 ci si vedrà per i saluti finali a sipario dell’Ambra ormai chiuso ma ancora con la voglia di musica per simboleggiare che Su la Testa non finisce mai veramente. Si esibiranno Chiara Ragnini, recentemente finalista del Premio “Bianca D’Aponte”, e Beatrice Campisi, cantautrice originaria di Catania e molto apprezzata a seguito dell’album “Il gusto dell’ingiusto”. Per finire Geddo con i saluti e l’arrivederci per le prossime iniziative.

I biglietti per il festival sono in vendita presso la Libreria San Michele e online sul sito web Eventbrite.

13esimo Festival Su La Testa – “La musica che gira intorno”

Antica Fornace Alba Docilia

Albissola Marina. Quindici piatti, foggiati e decorati a mano sono al centro della mostra “Gli stili di Albisola”, che prende avvio alla Fornace Alba Docilia, nel centro storico, venerdì 30 novembre alle ore 18:30. Una serata speciale in un orario particolare per consegnare, assieme ai cataloghi realizzati grazie ai Comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina, il testimone ideale nelle mani delle dieci manifatture ceramiche protagoniste: Gaggero, Guarino, La Nuova Fenice, Marco Tortarolo, Mazzotti, Pierluca, San Giorgio, Soravia, Viglietti, Studio Ernan Design.

Quindici gli stili, altrettanti i piatti proposti, foggiati e decorati a mano. L’idea è nata in seguito al successo della mostra dedicata agli “Stili di Albisola”, organizzata a gennaio 2018 negli spazi espositivi della Fornace e intende promuovere la ceramica tradizionale albisolese attraverso un’operazione culturale di riscoperta della storia degli stili che si sono susseguiti nel corso dei secoli.

La mostra e i piatti della collezione sono stati presentati, in anteprima e con grande interesse da parte di esperti italiani e internazionali, a inizio settembre nello spazio esclusivo del Ridotto del Teatro Masini di Faenza ad “Argillà 2018”, occasione istituzionale riservata da AICC – Associazione Italiana Città della Ceramica – ai Comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina e, a metà novembre, a Lugano a Palazzo Ciani in occasione della manifestazione “YouNique – Artigianalità d’eccellenza”.

Forme e decori, che hanno avuto successo in passato e sono stati tramandati di generazione in generazione, sono ancora oggi apprezzati e trovano spazio nelle vetrine delle botteghe artigiane grazie alla maestria di decoratori e decoratrici. La collezione Gli stili di Albisola offre l’opportunità di acquistare presso le botteghe, a un prezzo agevolato, un esemplare per ogni stile, selezionato e documentato dal catalogo, che descrive gli stili e le fabbriche e fa da guida per visitare le Albisole attraverso un percorso di arte e tradizione.

Presentazione della collezione di maioliche e terrecotte “Gli stili di Albisola”

Il Mercato Riviera delle Palme

Finale Ligure. Un progetto nato ad ottobre, quasi per gioco, per aiutare la Comunità Papa Giovanni XXIII ad acquistare un pulmino nuovo. “Volontariato a buon mercato” nasce dallo spirito caritatevole che da sempre anima un’associazione fondata 50 anni fa a Rimini grazie a don Oreste Benzi e che nel tempo si è evoluta sino a diventare oggi una realtà composta da più di 500 tra case famiglia, mense per i poveri, centri di accoglienza, comunità terapeutiche, Capanne di Betlemme per i senzatetto, famiglie aperte e case di preghiera.

La Comunità Papa Giovanni XXIII di Finale Ligure, presente anche a Pietra Ligure, ha sede presso l’ex Convento dei Cappuccini e da quasi 13 anni ospita due case famiglia e una pronta accoglienza per gli adulti. In armonia con i valori della comunità fondata nell’ormai lontano 1968 l’associazione si pone come obiettivo quello di dare voce a chi non a voce, legando indissolubilmente la sua attività con la vita dei poveri e degli oppressi. È questo infatti lo spirito che animerà la manifestazione “Volontariato a buon Mercato”, che avrà luogo nel fine settimana dell’1 e 2 dicembre dalle 10 alle 18 nell’accogliente portico della comunità in via Brunenghi 12.

Tutto il ricavato dell’iniziativa, a cui collabora il Gruppo Scout Finalese, ideatore dello slogan, sarà devoluto alla comunità per contribuire all’acquisto di un nuovo pulmino, quotidianamente utilizzato per portare i ragazzi e tutte le persone presenti in comunità alle varie visite e attività. Durante le due giornate di mercatino, che saranno animate da danze, giochi e laboratori per i bambini, saranno vendute le tante cose che giornalmente vengono donate alla comunità ed altre ancora, invece, devolute dai commercianti finalesi.

Un’ottima opportunità per fare acquisti a buon mercato soprattutto in vista del periodo natalizio e ridando anche una seconda vita alle cose. Tutti gli oggetti esposti verranno venduti senza prezzo ma con “un’offerta almeno di” proprio per conservare lo spirito dell’iniziativa che vuole andare incontro a chi ha più bisogno.

Infine la manifestazione vuole anche essere un’occasione per far scoprire ai finalesi l’ex convento, una bella realtà ricca storia che, oltre ad essere valorizzata dal lavoro svolto quotidianamente dall’Associazione Papa Giovanni XXIII, vuole presentarsi anche come un luogo di aggregazione per tutto il paese, fruibile per iniziative come il mercatino dell’usato ma anche potenzialmente per tante altre attività.

“Volontariato a buon Mercato” – Acquisti solidali per la Comunità Papa Giovanni XXIII

Villaggio Magie di Natale Loano 2018

Loano. Sabato 1 e domenica 2 dicembre dalle 15 alle 19:30 sarà nuovamente possibile visitare l’ottavo mercatino Villaggio Magie di Natale, promosso dall’associazione Centro Culturale Polivalente con il patrocinio dell’Assessorato a Turismo e Cultura e sport del Comune.

All’interno dei giardini San Josemaria Escrivà è stato ricreato un vero e proprio villaggio natalizio di sapore nordeuropeo: le casette di legno proporranno tante idee regalo come articoli natalizi fatti a mano, presepi, candele, giocattoli da collezione, foto ricordo e calendari personalizzati con Babbo Natale, bijoux, oggettistica d’arte, quadri, giochi didattici e prodotti locali. Senza dimenticare le golosità dello street food con le quali accompagnare lo shopping tra le casette.

Le decorazioni luminose che abbelliscono lo spazio sono state realizzate a mano da alcune volontarie guidate dalla creatività e abilità di Giovina Mannelli e da sole rappresentano un motivo di visita del mercatino. Al centro della vasca della fontana una scintillante slitta di Babbo Natale sarà a disposizione di chiunque desideri fare una fotografia. Incorniciato da una scenografia da fiaba il mercatino offrirà un programma di intrattenimento per tutta la famiglia. I pomeriggi di shopping saranno accompagnati da eventi musicali ed animazioni per i più piccini.

Sabato 1 dicembre è in programma un pomeriggio di animazione a cura di Circo Incerto. I giocolieri di Circo Incerto si esibiranno tutti i sabati di dicembre. A partire dalle 16 Simone Peretti e i suoi aiutanti folletti di Natale condurranno i bambini alla scoperta del magico mondo del circo con esercizi di giocoleria ed equilibrismo. Il pomeriggio sarà arricchito dalla presenza di un elfo truccabimbi e di Babbo Natale, che attenderà i bambini nella sua accogliente casetta per fare con loro una foto e per raccogliere le letterine di Natale.

Villaggio Magie di Natale

fuori onda cantieri pietra

Pietra Ligure. Sabato 1 dicembre alle ore 21 presso il Cinema Teatro Comunale “Guido Moretti” verrà presentato il docufilm “Fuori Onda”, un viaggio nella storia dei cantieri navali Rodriquez, che della cittadina ligure hanno rappresentato una straordinaria testimonianza di imprenditorialità e innovazione.

Nato nel 1916 per sostenere l’attività bellica il cantiere è stato attivo per quasi 100 anni e ha dato i natali a centinaia di natanti, distinguendosi per l’alta specializzazione delle sue maestranze. Nel corso del secolo è stato anche una palestra di formazione e di avviamento al lavoro in cui sono cresciuti professionalmente moltissimi giovani. “Fuori Onda” ripercorre tutto questo attraverso interviste agli ex dipendenti del cantiere e filmati d’archivio, lasciando tenere i fili della narrazione alla nota voce dello speaker radiofonico Maurizio di Maggio, sulle musiche originali del compositore Remo Anzovino.

Iniziato ad agosto 2016 il progetto conta oltre 500 ore di montaggio e 60 professionisti coinvolti. Almeno tre generazioni hanno collaborato al reperimento di tutta la memoria storica dei Cantieri, partendo dalla leva 1924: decine di pietresi e non che hanno aiutato con interviste, racconti, videoriprese e più di mille fotografie da archivi privati.

docufilm cantieri pietra

L’entusiasmo degli ideatori Massimo Ciricillo e Max Tomasinelli è riuscito a convincere della bontà del progetto il Comune di Pietra Ligure, la Regione Liguria, il gruppo Messina S.p.A., Genova Liguria Film Commission, l’Università di Genova, le fondazioni “Agostino De Mari” e Ansaldo, tutti enti che hanno collaborato all’iniziativa fin dai primi passi. Proprio il Comune, che ha collaborato fattivamente affinché il docufilm vedesse la luce, esprime grande soddisfazione attraverso le parole dell’assessore alla Cultura Daniele Rembado:

“‘Fuori Onda’ non è solo un emozionate racconto della storia di Pietra ma un dono che vogliamo fare alla città e soprattutto alle nuove generazioni – spiegano gli autori – una testimonianza appassionata dei valori che il cantiere è riuscito ad esprimere, con la speranza che quegli stessi valori possano rappresentare per i più giovani uno stimolo ad affrontare il futuro con determinazione ed entusiasmo”.

Fuori Onda Film Pietra Ligure

Quello che vedremo per la prima volta sul grande schermo sarà il risultato di una visione artistica, di una forte passione per il proprio territorio e dell’amore per un passato che oggi si racconta con la vita di migliaia di lavoratori di una piccola cittadina del ponente ligure. Braccia e sudore al servizio di eccellenze navali. Uomini e donne al centro di una formidabile storia imprenditoriale tutta italiana.

L’ingresso al cinema sarà libero fino ad esaurimento posti. Altre proiezioni saranno effettuate domenica 2 dicembre alle ore 19 e lunedì 3 dicembre alle ore 21. Il docufilm verrà presentato anche agli studenti dell’Istituto Comprensivo nella mattinata di lunedì 3 dicembre.

Al Cinema Moretti la prima di “Fuori Onda”, il docufilm sui cantieri navali Rodriquez

teatro sacco

Savona. Sabato 1 dicembre alle ore 21 all’Antico Teatro Sacco va in scena lo spettacolo “Il medico di Brassens”, una produzione di Allegro con Moto in cui Georges Brassens sarà raccontato dal suo dottore Bousquet e da qualche canzone tradotta da Fabrizio De André. Sul palco gli interpreti Franco Bonfanti, che interpreterà il dottor Bousquet, Elena Buttiero (la pianista) e Ferdinando Molteni, nei panni del cameriere – cantante e con il ruolo di regista.

Nell’estate del 1980 Georges Brassens ha 59 anni e sa di essere ammalato. Non gli resta molto da vivere. È uno degli artisti più amati e rispettati di Francia e del mondo. Ha moltissimi amici. Può chiedere aiuto a chi vuole. Eppure, inaspettatamente, decide di non cercare i “copains d’abord”, che lo hanno accompagnato per tutta la vita, ma si ritira a Saint-Gély-du-Fesc, vicino a Montpellier, a casa di uno dei suoi amici più recenti, il dottor Maurice Bousquet.

Lo chansonnier più popolare e più acclamato decide dunque di nascondersi, e quasi annullarsi nella vita quotidiana di una famiglia che non è la sua. Morirà qualche mese dopo. E i motivi di quella scelta definitiva resteranno, in parte, un mistero.

“Il medico di Brassens” in scena al Teatro Sacco

Mostra

Spotorno. Continuano le celebrazioni per il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Spotorno. Sabato 1 dicembre alle ore 15 presso la Casa del Turismo avrà luogo l’annullo filatelico con Poste Italiane a cura del Circolo Filatelico Spotornese. Contestualmente si inaugura il percorso espositivo “A colpi di matita. La Grande Guerra nella caricatura”, una mostra dedicata alla guerra combattuta non al fronte ma sulle pagine delle riviste e dei giornali umoristici attraverso l’abilità e la vena creativa di alcuni caricaturisti, molti dei quali di straordinaria levatura.

L’annullo filatelico proseguirà dalle 17:30 presso la Sala Convegni Palace insieme alla conferenza dello storico Pier Paolo Cervone “Vittorio Veneto 100 anni dopo”. Verrà inoltre inaugurata una seconda parte espositiva dal titolo “La Grande Guerra e l’opera della Croce Rossa Italiana”, curata dal Museo Storico della Croce Rossa di Campomorone. Saranno inoltre presenti delle collezioni filateliche a tema, quotidiani e riviste d’epoca e oggettistica inerente l’universo della Croce Rossa.

Le iniziative hanno avuto la concessione del logo ad hoc dalla Struttura di missione per la commemorazione del centenario della Prima Guerra Mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona, del Museo della Croce Rossa Italiana di Campomorone e del Circolo Socioculturale Pontorno. L’organizzazione ringrazia per la collaborazione il Circolo Filatelico Numismatico Spotornese, l’Unione Filatelica Ligure e la Fondazione Museo Storico del Trentino.

Mostra “A colpi di matita. La Grande Guerra nella caricatura”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.