IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sofia Ciarlo e Lasagna Sy: coppia dorata del taekwondo savonese foto

Due vittorie alla Royal cup di Torino per l'Olimpia Savona: sono di Sofia Ciarlo e Lasagna Sy, che sbaragliano la numerosa concorrenza

Savona. Si conclude con due medaglie l’oro la trasferta dell’Olimpia Savona a Torino, in occasione della seconda Royal Cup, gara di combattimento che ha radunato al PalaRuffini oltre 500 atleti provenienti da cinque regioni: Liguria, Piemonte, Lombardia, Sardegna, Toscana, Trentino e Veneto. Presenti anche società da Grecia, Macedonia, Bosnia, Svizzera e Francia. Un contesto di grande competitività, che per molti atleti era anche l’occasione di fare le prove generali in vista dei prossimi campionati nazionali cinture rosse, in programma ad Ancona dal 9 all’11 novembre.

È il caso del savonese Lasagna Sy, che nella categoria al limite dei 68 kg ha trionfato dominando ben tre incontri e infliggendo parziali record a tutti gli avversari. “Sono felice per la mia prestazione, ci tenevo, la prossima settimana ad Ancona spero di fare altrettanto bene” il commento di Lasagna, di origini senegalesi, ma savonese d’adozione “Mi trovo benissimo qui, con i compagni e il maestro ho un ottimo rapporto. Da lui imparo tanto”.

Il secondo oro è arrivato per merito di Sofia Ciarlo, già campionessa italiana 2017, che ha vinto nella categoria juniores cinture nere al limite dei 49 kg. Due incontri ben gestiti, con una finale molto tirata vinta col punteggio di 20 a 17. “L’ultimo incontro è stato tosto, la mia avversaria era molto preparata, ma ho mantenuto la concentrazione fino alla fine, riuscendo a vincere e iniziare nel migliore dei modi questa stagione” commenta Ciarlo.
Soddisfazione nelle parole del maestro Giovanni Caddeo: “Siamo molto felici per il risultato, che conferma il buon lavoro che questi ragazzi fanno ogni giorno in palestra” il commento di Caddeo, reduce dai festeggiamenti per un altro grande risultato della sua scuola, l’argento agli assoluti di Gaia Gavarone “Lei è la nostra stella, è un esempio per abnegazione e serietà, ragazzi come Lassana e Sofia possono imparare molto dal suo atteggiamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.