IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, l’Albissola riparte: 1 a 0 alla Pro Piacenza risultati

Terza vittoria nelle ultime quattro partite giocate; decisivo un gol di Martignago a metà ripresa

Albissola Marina. Era una partita da non fallire quella odierna per l’Albissola, che al Comunale di Chiavari era chiamata ad affrontare la Pro Piacenza, squadra che viaggia nelle posizioni intermedie della graduatoria nonostante vicissitudini societarie che già durante l’estate ne avevano messo in discussione l’iscrizione.

Due settimane dopo il successo sulla Juventus U23, i biancazzurri sono tornati sul campo “amico”, ovvero quello che li ospita nell’attesa di una sistemazione più vicino a casa. Da dimenticare in fretta la parentesi negativa di Vercelli, con la sconfitta per mano del Gozzano.

I Caramisti hanno raggiunto il risultato sperato, vincendo per 1 a 0, conquistando così la terza vittoria nelle ultime quattro gare. Il gol decisivo è stato realizzato da Martignago a metà ripresa.

La cronaca. Claudio Bellucci schiera un 4-3-3 con Piccardo; Rossini, Oliana, Nossa, Calcagno; Bezziccheri, Raja, Oukhadda; Martignago, Cais, Russo.

Le riserve sono Bambino, Albertoni, Mahrous, Sancinito, Balestrero, Gulli, Sibilia, Bartulovic, Bennati, Oprut, Gibilterra.

Riccardo Maspero presenta la Pro Piacenza con un 3-4-1-2 con Bertozzi; Pasqualoni, Mangraviti, Maldini; Zanchi, Remedi, Ledesma, Kalombo; Nolè; Milani, Scardina.

A disposizione ci sono Zaccagno, Quaini, Bajic, Sanseverino, Nava, Sicurella, Kadi, Perrotti, Poddie, Buongiorno, Urso.

Dirige la partita Maria Marotta della sezione di Sapri con l’assistenza di Luca Feraboli (Brescia) e Federico Votta (Moliterno). Liguri in tenuta bianca con banda azzurra sulla maglia; ospiti in maglia a strisce verticali rosse e nere, calzoncini e calzettoni neri.

I Ceramisti partono bene. Possesso palla ed un corner calciato al 5°, ma infruttuoso. Poi, gli emiliani si fanno notare con Ledesma: al 14° conclude dalla distanza e manda a lato; al 16° il numero 24 rossonero su punizione da posizione centrale colpisce la traversa.

Al 19° viene ammonito Raja. Al 20° sono gli ospiti a calciare il primo angolo. Al 24° parità anche nel computo degli ammoniti: cartellino giallo per Maldini.

Al 28° Calcagno entra duramente su Nolè ed anche per lui scatta l’ammonizione. L’Albissola torna a farsi viva al 31° con una palla servita da Oukhadda a Martignago, che dalla destra mette in mezzo a cercare Cais, ma Bertozzi lo anticipa.

Al 34° Cais crea scompiglio nella difesa ospite e viene atterrato al limite dell’area, sul lato corto. La punizione, però, non crea pericoli alla porta ospite.

La Pro Piacenza si fa avanti calciando il secondo corner, ma Piccardo non ha nulla da temere. Al 40° ancora un cartellino giallo: ne fa le spese Milani, che ostacola la rimessa in gioco del portiere ligure.

Termina sullo 0 a 0 un primo tempo poverissimo di azioni da rete, con un lieve predominio territoriale degli ospiti.

Il secondo tempo comincia con le stesse formazioni in campo.

Pro Piacenza più propositiva. Al 7° palla da Milani a Nolè: conclusione dal limite, deviata in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Piccardo si oppone alla girata di Zanchi.

All’8° la prima sostituzione, effettuata da Bellucci: entra Sibilia, esce Raja.

Al 13° punizione per l’Albissola dal limite sinistro dell’area: la calcia rasoterra Martignago, Bertozzi para a terra.

Al 15° tra i rossoneri Quaini prende il posto di Zanchi. Al 19° ci prova Pasqualoni dai trenta metri: tiro di potenza, ma non trova la porta.

Al 20° liguri pericolosi: Bertozzi cerca di far scorrere il pallone in out ma Russo se ne impossessa, non riesce però a concludere a rete.

Il gol è rimandato di due soli minuti: al 22° la Pro Piacenza calcia un corner che non va a buon fine, l’Albissola parte in contropiede, Russo serva Martignago che a tu per tu col portiere non sbaglia. 1 a 0 per i biancazzurri.

Al 27° Maspero cambia due giocatori: entrano Sicurella e Nava, escono Ledesma e Scardina.

La squadra di casa sembra poter controllare con sicurezza il vantaggio; la Pro Piacenza appare frustrata per l’andamento dell’incontro.

Al 32° cartellino giallo per Remedi. Al 33° Albissola vicina al raddoppio: Martignago con un tocco morbido scavalca il portiere, ma Nava nell’area piccola è ben appostato e scaraventa via il pallone.

Al 37° angolo per la Pro Piacenza; sugli sviluppi Pasqualoni calcia dalla distanza, para Piccardo.

Al 40° Bellucci effettua un doppio cambio: Balestrero per Bezziccheri e Mahrous per Martignago.

L’Albissola riesce a tenere gli ospiti lontani dalla propria porta nel finale di gara e al 45° guadagna un angolo. L’arbitro assegna tre minuti di recupero.

Al 46° entra Gulli al posto di Russo. Piccardo non corre pericoli e il triplice fischio sancisce il terzo successo in campionato per i biancazzurri, tutti ottenuti con il risultato di 1 a 0. Nove punti negli ultimi quattro turni rilanciano la matricola del patron Colla, che ora è terzultima alla pari con Pistoiese e Juventus U23.

La partita ha visto la Pro Piacenza far vedere qualcosa in più sul piano del gioco, fino al momento della rete dei padroni di casa che ha letteralmente tagliato le gambe agli ospiti. Un solo gol subito negli ultimi quattro incontri mette in mostra gli evidenti progressi degli albissolesi in chiave difensiva, che rappresentava il più grosso problema nel tribolato avvio di stagione.

Nel prossimo turno, domenica 2 dicembre, alle ore 16,30, l’Albissola sarà ospite del Pisa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.