IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, dal 2 al 4 novembre sul Priamar la mostra a favore del “Presepe degli Abissi”

Inaugurazione domani alle 17, raccoglie opere di artisti che hanno deciso di sostenere il progetto per raccogliere gli ultimi fondi necessari alla posa delle statue

Savona. La mostra internazionale a favore del “Presepe degli Abissi” sarà visitabile dal 2 al 4 novembre al Palazzo del Commissario all’interno della Fortezza del Priamar e vedrà la partecipazione di circa sessanta artisti. L’inaugurazione della mostra si svolgerà venerdì 2 novembre, alle ore 17.00, alla presenza delle Autorità e con una breve nota del critico d’arte Marco Pennone.

La mostra è organizzata dall’associazione “Il Presepe degli Abissi delle Albisole” e dall’associazione di promozione sociale senza scopo di lucro “La Casa delle Arti”, con il patrocinio dei Comuni di Savona, Albissola Marina ed Albisola Superiore. Raccoglie numerose opere di artisti che hanno deciso di sostenere il progetto del “Presepe degli Abissi”, con lo scopo di raccogliere gli ultimi fondi necessari alla posa delle statue: arte, cultura, tradizione, ceramica ed ambiente marino si fondono insieme per realizzare questo ambizioso e complesso progetto. Le opere in mostra verranno vendute e l’intero ricavato sarà devoluto all’associazione “Il Presepe degli Abissi delle Albisole” per la posa delle statue in mare.

Il “Progetto degli Abissi” nasce diversi anni fa da un’idea di Alessandro Milanesi ed è fortemente sostenuto dai Bagni Marini delle Albisole. Le statue saranno collocate in mare nei prossimi mesi a 6,10 metri di profondità su un fondale sabbioso. L’area interessata al posizionamento del presepe, appositamente studiata da tecnici esperti in correnti e fondali, si trova nello specchio acqueo antistante i bagni Golden Beach, entro 200 metri dalla spiaggia e all’interno del tratto consentito alla balneazione per facilitare la visita del complesso ceramico anche a nuotatori meno esperti.

Per garantire la resistenza al degrado che l’acqua di mare potrebbe causare, la cottura delle statue è avvenuta a gradazioni molto elevate tanto da trasformarle in una ceramica altamente resistente. Il maestro Ivan Cuvato, insieme all’artista Illy Plaka, ha realizzato la statua di San Giuseppe, l’artista Laura Romano, invece, ha realizzato quella della Madonna, mentre il ceramista Damiano Rossello ha realizzato la statua di Gesù Bambino.

“È un grande privilegio per la città di Savona ospitare nella splendida cornice del Priamar la mostra internazionale a favore del Presepe degli Abissi – commenta Doriana Rodino, assessore alla Cultura, Politiche giovanili e Pari opportunità del Comune di Savona – Indirizzo il mio convinto riconoscimento per il grande lavoro svolto a tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato a questo progetto che rappresenta un’importante occasione per la valorizzaziome culturale, turistica e d economica del nostro territorio”.

“Il progetto finalmente sta entrando nel vivo – dice Oreste De Rossi, presidente dell’associazione ‘Presepe degli Abissi’ – ed i numerosi volontari, che ringrazio di cuore per l’impegno profuso in questi anni, si stanno dando da fare per essere in condizione di posare in mare le statue della Sacra Famiglia nei prossimi mesi. Vorrei ringraziare gli artisti per aver messo a disposizione gratuitamente il loro tempo e la loro professionalità per creare sculture di grande livello e prestigio. In questi anni abbiamo dimostrato che non esistono sogni impossibili. Basta volerlo”.

“Sono veramente felice – è il commento di Diego Gambaretto, direttore artistico della mostra – di vedere che tanti artisti molto bravi, alcuni di grande fama, si sono dimostrati molto generosi e hanno donato opere veramente bellissime. Sono sicuro che i visitatori alla mostra rimarranno soddisfatti. Da parte mia farò di tutto affinchè le opere siano valorizzate il più possibile, poichè questi artisti se lo meritano”.

“Il ‘Presepe degli Abissi’ è un progetto unico nel suo genere che va a completare l’offerta turistica del territorio savonese, creando nuove opportunità di lavoro e nuove figure professionali – afferma Elda Olin Verney, consigliere comunale – È un progetto che mi sta molto a cuore e sono felice che la mostra sia ospitata in un luogo di Savona così prestigioso dal punto di vista storico e culturale. I risultati raggiunti fino ad oggi sono stati possibili anche grazie alla perfetta sinergia tra i comuni di Savona, Albissola Marina ed Albisola Superiore. Speriamo che in futuro anche altre amministrazioni comunali decidano di sostenere e promuovere il progetto. Oramai manca veramente poco per trasformare il sogno in realtà”.

Elenco in ordine alfabetico degli artisti che partecipano alla mostra (60): Anna Maria Altomare, Luciana Bertorelli, Cristina Bettinelli, Angelo Bolla, Silvia Casanova Bonello, Francesco Brizzo, Elisabetta Brunetti Buraggi, Liliana Calabria, Maria Chiara Calabria, Mariarosa Cavallero, Nicoletta Conio, Brunella Coriando, Mimmina Cuniolo, Franco Cappelli, Ivan Cuvato, Gianni Dadda, Laura Di Fonzo, Eliana Freccero, Maurizio Frison, Erika Gallo Akireart, Grazia Genta, Jolanda Liuzzi, Anna Longo, Giacomo Lusso, Cristina Mantisi, Giovanna Marrone, Francesco Masala, Ingrid Mijich, Valter Mellano, Giorgio Moiso, Antonio Mozzo, Gabriella Oliva, Margherita Ottonello, Vittorio Paonessa, Maria Grazia Papuzzo, Laura Peluffo, Marcella Pesce, Vincenzina Pessano, Adriana Podestà, Monica Porro, Silvana Prucca, Silvia Reforzo, Mariella Relini, Barbara Ricchebuono, Giorgio Robutti, Laura Romano, Damiano Rossello, Iosé Angela Saccone, Anna Santoiemma, Tony Salem, Elena Sellerio, Carlo Sipsz, Celina Spelta, Mariella Tissone, Daniela Tosi, Elena Trimarchi, Rita Varalli, Lilia Viriglio, Rita Vitaloni, Claudio Zunino (da associazione XXV Aprile).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.