IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rappresentative LND: operazione “rinnovamento degli staff”

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

La Lega Nazionale Dilettanti si è proiettata con ulteriore convinzione verso il futuro del calcio rilanciando per il secondo anno il Progetto Giovani: anche in questa stagione infatti il mosaico dell’attività agonistica della LND sarà composto da cinque tessere preziose.

Oltre alle già strategiche squadre della Nazionale Dilettanti Under 18, 17 e Rappresentativa Serie D, sono state riconfermate le selezioni Under 16 e 15, riservate rispettivamente ai calciatori dilettanti della categoria allievi e giovanissimi per incidere ancora più profondamente sulla valorizzazione dei giovani calciatori appartenenti a quelle classi d’età fondamentali per lo sviluppo tecnico, agonistico e caratteriale dei ragazzi.

Fulcro del lavoro è l’attività di scouting svolta da 26 Referenti Tecnici Regionali e 13 Osservatori per la Serie D: uno per ogni regione, da quest’anno due per Piemonte VdA, Lombardia, Veneto, Emilia R., Toscana, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. Le linee guida ricalcano quelle della FIGC, grazie ad una stretta collaborazione, con opportuni accorgimenti specifici per la realtà della LND.

In tal senso rientrano i due incontri organizzati il 19 novembre e lo scorso 26 giugno a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti”, tra il Responsabile Area Scounting FIGC Mauro Sandreani e i referenti regionali, il modo migliore per creare quella sinergia essenziale per svolgere un lavoro organico all’interno dell’alveo FIGC. Con l’inserimento in pianta stabile del Coordinatore Sanitario Carlo Tranquilli il progetto è stato puntellato su tre aree: tecnica, organizzativa e sanitaria. In quest’ottica rientra il cambio della guida di tutte e cinque le Rappresentative D, Under 18, U17, U16 e 15 come spiega il Presidente della LND Cosimo Sibilia:”A Gentilini, Statuto e Silipo vanno i più sentiti ringraziamenti per l’attività svolta. Il nuovo staff tecnico è stato scelto per sposare una linea giovane con particolare attenzione a chi già conosce tutte le sfaccettature dell’universo LND con l’obiettivo di valorizzare le risorse interne”.

Sibilia ha le idee chiare sulla mission delle Rappresentative:” E’ chiaro che vincere aiuta e fa piacere ma, seppur importante, il risultato non deve diventare per gli allenatori un’ossessione. Il nostro obiettivo deve essere prima di tutto quello di riuscire a portare quanti più dei nostri giovani nel calcio professionistico. La missione della LND deve essere quella di coltivare il talento”.

Negli ultimi anni tutto il comparto dell’attività agonistica delle Rappresentative LND ha fatto un lavoro enorme, basti pensare che nella scorsa stagione nel complesso sono state visionate 1103 partite da cui sono scaturite le segnalazioni di oltre 1000 calciatori tra i 14 e 19 anni in tutti i campionati, dalla Serie D fino alle categorie regionali. E i risultati arrivano con un trend in graduale ma costante ascesa: dalla stagione 2014/2015 a quella appena conclusa i calciatori convocati nelle Rappresentative giovanili LND e sbarcati nel professionismo sono passati dal 14% al 27%. I numeri emersi al termine della scorsa stagione certificano la bontà del lavoro svolto: su 240 calciatori convocati per le cinque Rappresentative giovanili (tra i 15 e 19 anni) ben 64 hanno fatto il fatidico salto nei professionisti (più del 26 %), venti sono stati tesserati da società di Serie A.

Negli ultimi quattro campionati sono 156 i ragazzi delle Rappresentative passati nei professionisti. Dopo tre stagioni ancora 118 rimangono tra i pro (il 76%), un dato che evidenzia l’efficacia del lavoro svolto fin qui grazie a una progettualità chiara che riparte con ulteriore vigore in questa stagione con il rinnovo delle conduzioni tecniche. Le Rappresentative più mature, l’Under 18 e quella della Serie D che andranno ad incrociare i tacchetti con le squadre professionistiche italiane e le nazionali continentali sono state affidate a Tiziano De Patre che vanta una lunga esperienza tra i prof sia come calciatore ma soprattutto come allenatore anche dei settori giovanili: “Affronto questa sfida con grande entusiasmo. Dopo tante panchine di club volevo cimentarmi in questo nuovo ruolo di selezionatore per completare il mio bagaglio tecnico. Conosco la realtà calcistica della LND ed amo lavorare con i giovani” – ci tiene a sottolineare De Patre.

“Sono abituato e metterci sempre grande passione e impegno in tutto quello che faccio oltre alla professionalità, tutto per far emergere questi ragazzi che meritano una possibilità perché c’è tanta qualità da valorizzare”. Il mister di Notaresco ha le idee chiare: “Dobbiamo costruire un gruppo forte in poco tempo. Non chiedo nulla di particolare ai calciatori, voglio solo che indossino questa maglia con orgoglio e siano consapevoli della grande opportunità che la LND offre. Non devono avere timori ma essere sereni e liberi di esprimersi con coraggio per dimostrare le loro capacità”.

L’Under 17 è stata affidata a Salvatore D’Urso che tra prime squadre, settori giovanili sia professionistici che dilettantistici vanta già un bagaglio tecnico molto ampio:” Per me è un onore entrare a far parte della grande famiglia della LND, una grande responsabilità che mi pungola a dare tutto ciò che posso per trasferire a questi giovani le conoscenze utili. Nella mia carriera ho lavorato tanto nei settori giovanili, conosco le dinamiche. Dovremo essere bravi a concentrare l’attività nei tempi utili per un selezionatore lavorando tanto sulla testa dei ragazzi perché il resto lo fanno i club di appartenenza. Puntiamo a valorizzare le caratteristiche del calciatore per riconsegnare alla società un giovane con una marcia in più”.

Calogero Sanfratello proviene dai dilettanti, a soli 29 anni ha già allenato le Rappresentative giovanili regionali partecipando con la Sicilia alle due ultime edizioni del Torneo delle Regioni:” Sono state due esperienze che mi hanno gratificato molto, abbiamo raggiunto una finale e un ragazzo la stagione successiva è passato al Milan. Ciò che ti trasmettono questi giovani è incredibile. Con questo spirito affronto questa nuova avventura, ho tanta voglia di far bene e di creare qualcosa di importante per la LND”. Al mister di Palermo è stata affidata l’Under 16: “Dovrò essere bravo a costruire fin da subito un gruppo in cui i ragazzi possano riconoscersi per vivere al meglio questa esperienza, in un clima di confronto utile per crescere tutti insieme. Il selezionatore deve essere bravo a scegliere sbagliando il meno possibile per dare le opportunità al ragazzo che se lo merita”

Andrea Albanese condurrà la selezione più giovane, l’under 15. E’ una categoria che conosce bene perché con i giovanissimi del Friuli Venezia Giulia ha già vinto un Torneo delle Regioni:” Dopo tanti anni con le Rappresentative di categorie regionali questo incarico è un salto di qualità che mi gratifica, difficile spiegare a parole la carica di entusiasmo con cui inizio questa bellissima avventura. Sono abituato ad ottimizzare il tempo che ho a disposizione per lavorare con i ragazzi, sono fiducioso perché spesso i più bravi sono anche i più veloci a recepire ciò che chiede il selezionatore. Il dialogo è fondamentale per capirsi in fretta, devi creare empatia con i giovanissimi che hanno un loro codice di linguaggio. Devono divertirsi impegnandosi, sentire addosso l’orgoglio d’indossare la maglia della LND, se ci riusciamo allora abbiamo centrato l’obiettivo primario”.

Tutti e quattro gli allenatori hanno dimostrato di sapere già il valore del loro ruolo che va oltre il rettangolo di gioco perché lavorare con le Rappresentative giovanili nazionali comporta una responsabilità non solo tecnica ma anche sociale e culturale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.