IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presepe vivente di Roccavignale: 10 bimbi interpreteranno Gesù Bambino nelle tre serate foto

Grande entusiasmo da parte della Pro Loco, ma anche dal sindaco Fracchia: "Il numero dei residenti è in costante aumento da 5 anni, di circa 10 unità all'anno"

Roccavignale. Sono saliti a 10 i bambini che interpreteranno Gesù Bambino nel Presepe Vivente di Roccavignale quest’anno: un numero altissimo che ha suscitato entusiasmo tra gli organizzatori della Pro Loco. Ai 9 che avevano già risposto all’appello, nei giorni scorsi, si è infatti aggiunto anche Alessandro Minetti, di Millesimo ma roccavignalese per parte di padre, che è stato “convocato” dalla Pro Loco con la consueta lettera.

Il Presepe Vivente si svolgerà a Roccavignale, nel suggestivo borgo di frazione Strada, nelle serate del 22, 23 e 24 dicembre. Tra i 10 bambini che hanno aderito all’invito ci sono figli di ex madonne, di figuranti, di artigiani, persino il fratellino di ben due Gesù Bambini dell’anno scorso.

Nella serata del 22 dicembre, i protagonisti saranno Lorenzo Bottiglioni, fratello dei gemellini Giacomo e Tommaso che avevano interpretato Gesù l’anno scorso e la cui mamma aveva in passato dato il volto alla Madonna; Edoardo Luzzo, figlio di una coppia residente a Roccavignale da pochi mesi che ha già prenotato la partecipazione alle prossime edizioni anche per mamma e papà; Amelia Chiarlone, anche lei proveniente da una famiglia che si è trasferita a Roccavignale di recente, la cui mamma aveva già partecipato al Presepe come figurante; Andrea Verdino, figlio di una ragazza di Roccavignale che negli anni ha sempre partecipato al Presepe.

Nella serata del 23, i bambini che parteciperanno sono Leonardo Peirone, mamma originaria di Roccavignale, già figurante fin da bambina e papà coinvolto come volontario nelle osterie nelle passate edizioni; Manuel Gigliotti, famiglia trasferitasi a Roccavignale nei mesi scorsi, subito coinvolta con entusiasmo nel Presepe; Lorenzo Barroero, il più piccolo, nato il 5 novembre scorso da una famiglia trasferitasi a Roccavignale nel 2017; Althea Oliveri Bergero, figlia di due artigiani della carta pesta che da anni partecipano al Presepe animando il borgo.

Infine, nella serata del 24 dicembre, a fare Gesù Bambino saranno Rachele Rubino, papà di Roccavignale, sempre presente nel ruolo di fabbro, e Alessandro Minetti.

Il dato più eclatante che emerge dalle biografie dei 10 bambini è che diversi sono figli di famiglie trasferitesi di recente in paese, un paio addirittura quest’anno. Una tendenza demografica positiva dunque, testimoniata anche dalle statistiche comunali e accolta con ottimismo dal sindaco, Amedeo Fracchia: “Il numero dei residenti è in costante aumento da 5 anni, di circa 10 unità all’anno. Adesso siamo 770. Si tratta per la maggior parte di giovani coppie e queste nascite sono un’ottima speranza per il futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.