IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polo scolastico Albenga, ancora polemica. Ciangherotti: “L’alineazione dell’area è materia del Consiglio comunale”

L'esponente forzista rincara la dose sul progetto del polo scolastico

Non si ferma la polemica politica ad Albenga sul polo scolastico. Questa mattina l’accusa del consigliere comunale di minoranza e consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti, a stretto giro era arrivata la dura risposta del sindaco di Albenga Giorgio Cangiano. Ora l’esponente forzista torna alla carica, rispondendo al primo cittadino albenganese: “Mi stupisce la reazione scomposta del sindaco Cangiano di fronte alla mia richiesta, in qualità di consigliere comunale, a pretendere dall’Inail maggiore correttezza valutativa nella stima del “prezzo” dell’area comunale da alienare per la costruzione del nuovo Polo scolastico”.

“Tra i 200 euro al mq valutati e richiesti dagli uffici comunali e i 70 euro a mq proposti da Inail per la cessione degli oltre 29 mila metri quadri, c’è una bella differenza che, per il rispetto della cosa pubblica, non mi sento di trascurare nel ruolo che rivesto nei banchi della minoranza consiliare di Albenga e che neppure il Sindaco Cangiano trascurerebbe con tanta disinvoltura se ci fosse di mezzo la vendita di un bene di sua proprietà” aggiunge ancora Ciangherotti.

“Spero il Sindaco Cangiano, forte anche della mia richiesta pubblica, ottenga più di 2 milioni di euro dalla cessione dell’area comunale a favore dell’Inail, visto che tra demolizione e smaltimento macerie (1 milione e 600 mila euro) e i costi della progettazione a carico del Comune (circa 1 milione e 200 mila euro) e il contributo del 10% del valore della vendita da versare allo Stato per federalismo demaniale superiamo i tre milioni di euro di spesa dai bilanci comunali”.

“Tanto lo scorso anno, quanto oggi accogliamo il progetto del nuovo Polo scolastico con soddisfazione ma con riserva. Noi, come gruppo di Forza Italia, monitoriamo l’alienazione dell’area comunale, materia di esclusiva competenza del Consiglio comunale di Albenga, come chiarito nella convenzione, perché desideriamo che l’amministrazione Cangiano, oramai in scadenza, non lasci debiti sulla schiena della città e soprattutto in vista del prossimo governo ingauno di centrodestra” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.